Primi

Riso al curry con pollo e ananas.

Quando ho scoperto che nel posto in cui vivo non c’è pizza né ristorante cinese non l’ho presa benissimo.

tumblr_otntzuqfdn1rwy386o1_540
Tipo così.

Per la pizza ancora non ho trovato la soluzione: continuo a mangiarne in posti nuovi e a trattenere le lacrime.

tumblr_m0vo7crmkt1qahxmso1_500
A volte fanno così cagare che l’unica reazione possibile è questa. E no, quello non è sangue ma sugo di pomodoro.

Immagino che prima o poi o mi arrenderò a quelle surgelate, lanciandole dal balcone come frisbee (per commemorare i sacri anni ottanta) oppure inizierò a crearmi il mio personalissimo impasto, bestemmiando tutti i santi, le madonne, i jedi e i sith fino a quando non avrò trovato quello perfetto (nel caso, ti terrò aggiornata).

tumblr_mdcwowaplo1r72go4o1_r1_400
Per ora si vive così.

Col cinese già è più facile, tanto là si cucinano solo stronzate e si possono emulare omettendo il fegato pulsante ed il senso di olio trasudante la pelle che di solito mi accompagnano sempre per giorni, dopo le sbafate allucinanti di pollo alle mandorle e gelati fritti.

Oggi impariamo a cucinare il riso al curry, con ananas e pollo. Che poi più che cinese è indiano, poiché ho utilizzato il riso basmati. Ma tanto gli extracomunitari son tutti uguali, si sa.

Ho rubato la ricetta da Cucinare insieme a te e praticamente non ho cambiato niente: brava!

Per preparare il riso al curry, con pollo e ananas per due persone (ma pure tre, volendo) hai bisogno di:

– 180 grammi di riso basmati;
– 200 grammi di ananas;
– 200 grammi di petto di pollo;
– 120 grammi di piselli;
– mezza cipolla;
– almeno due cucchiai di curry (ma io ne ho messi quasi tre);
– un paio di cucchiai di olio;

La ricetta prevedeva anche la salsa di soia, ma a me fa schifo e quindi l’ho omessa. Dovrai salare sui piatti, probabilmente, poiché è difficile che azzeccherai il sale su ogni singolo elemento.
Un sacco di roba, sì, ma vedrai che non sarà complesso.

19875493_1368484833258843_7635158353822185286_n
Farò il possibile per non farti generare casini come questi.

Go, go, go!

Inizia lessando i piselli. Appena pronti, mettili in una ciotola.
Lessa anche il basmati.

Attenzione: a differenza degli altri tipi di riso, il basmati non devi buttarlo in litri d’acqua in attesa della madonna (che compare nei minuti indicati sulla confezione). Perderesti per strada sia consistenza che odore. Devi mettere il riso in una pentola, coprirlo d’acqua e il livello dell’acqua deve essere di poco superiore a quello del riso. Metti il coperchio alla pentola, lasciando però uno spiraglio per fare passare il vapore. Ogni tanto dovrai aggiungere altra acqua (poiché evaporerà), sempre calda per non perdere il tempo di cottura (ti consiglio di scaldare un mezzo litro d’acqua a parte, come faresti per preparare un brodo). La fiamma deve essere sempre medio bassa e tu devi stare sempre nei paraggi, altrimenti si attaccherà al fondo perché l’acqua non ci sarà più e tu non te ne sarai accorta.
I tempi di cottura indicati sulla confezione vanno bene.

Appena il riso è pronto, scolalo molto bene e metti pure lui in una ciotola. Ti consiglio di girarlo un po’ con una forchetta, di modo che non si attacchi su se stesso, formando una pappetta.

Taglia il pollo a pezzetti.
Taglia anche l’ananas a pezzetti.

tumblr_otv91zjjgd1r0awsqo1_540
Tutti gli elementi pronti.

Ci siamo quasi.
Prendi una padella piuttosto capiente (dovrai metterci tutto il santopadre che hai preparato) e in due cucchiai d’olio fai soffriggere mezza cipolla tritata.
Quando la cipolla sarà colorata, aggiungi il pollo.

tumblr_otv91zjjgd1r0awsqo3_540

Rosolalo per un paio di minuti (fino a quando all’esterno non sembrerà più crudo) e poi aggiungi anche l’ananas.

tumblr_otv91zjjgd1r0awsqo2_540

Io ho cotto il tutto fino a quando il pollo era sicuramente pronto e l’ananas non ha perso un po’ di liquido. Credo sia stato per un cinque minuti, fino a quando – circa – non mi sono rotta le palle di aspettare.

A quel punto aggiungi i piselli, il riso e i due cucchiai di curry.

tumblr_otv91zjjgd1r0awsqo5_540

Mescola il tutto con una forchetta (sempre per non distruggere il riso), aiutandoti con un cucchiaio di legno. A questo punto dovresti aggiungere anche il sale e, se ti sembra che sia tutto troppo poco giallo, altro curry. Ribadisco che io ne ho usato tre cucchiai.

tumblr_otv91zjjgd1r0awsqo6_540

Fai riposare il riso per una decina di minuti, a fuoco spento, e alla fine dovresti avere raggiunto questo risultato:

tumblr_otv91zjjgd1r0awsqo7_540
Sempre foto bellerrime.

A me è piaciuto un sacco e lo rifarò senz’altro. Qui hai il pollice su di Pizzakaiju, che non è poco.

La prossima volta impareremo a cucinare la crema di ceci allo zafferano. Sì, c’è lo zafferano eppure è buona lo stesso (ma ne parleremo).

Ciao!

Annunci