Primi

Riso nero integrale alla rucola

Roba nuova oggi: riso nero integrale.

Potrei scrivere romanzi di introduzione, leggende riguardanti il colore del cereale ed aneddotoni su quando mio zio Cleto ci portò questa strana pietanza direttamente dall’india, stupefacendo l’intera famiglia.

Invece no. Invece subito la ricetta, che qui c’abbiamo fame.

tumblr_oo7zvp4g1w1rfd7lko1_500
Gente che c’ha fame.

Per preparare del riso con la rucola, per due persone, hai bisogno di:

– 200 grammi di riso nero integrale;
– 125 grammi di rucola (avevo quella in busta);
– un cucchiaio di olio;
– mezza cipolla;
– parmigiano grattugiato grosso da mettere sui piatti.

Già sai che cuocere la rucola è una stronzata. Si ammolla, sparisce e non sa più di niente. Quindi il lavoro sarà breve.

Fai bollire il riso in acqua salata. Ho messo una dose da 200 grammi, leggermente maggiore di quella solita, perché questo tipo di riso non si gonfia. Quello che vedi è.

tumblr_ot83rcizxp1r0awsqo1_540
Ti presento il riso nero.

Quando è pronto, lascialo riposare nello scolapasta per un momento.
In una padella metti un cucchiaio di olio, fai soffriggere la mezza cipolla tritata e poi fai saltare il riso nero per qualche minuto.

tumblr_ot83rcizxp1r0awsqo3_540

Nel frattempo tagliuzza la rucola e gratta il parmigiano.

tumblr_ot83rcizxp1r0awsqo2_540

Spegni la fiamma della padella col riso e aggiungi la rucola. Mescola bene ed impiatta. Dovresti avere ottenuto questo risultato:

tumblr_ot83rcizxp1r0awsqo4_540

Aggiungi anche il parmigiano e mangia:

tumblr_ot83rcizxp1r0awsqo5_540

A me è piaciuto parecchio. L’ho poi rifatto con un misto di verdure, come con questa pasta qui, ma la mia reazione è stata più o meno questa:

tumblr_oqrfetrubd1qgjom6o5_540
Non è andata benissimo.

Se dovessi trovare altri accostamenti validi non mancherò di fartelo sapere.

Domani ti insegnerò a preparare le bruschette col pomodoro, che secondo me è un level up mica da ridere.

Ciao!

Primi

Linguine con crema di zucchine e menta.

L’avevo messa per scherzo, perché cucinare col philadelphia è un po’ come preparare gli spaghetti coi wurstel (non ti preoccupare, prima o poi caccerò pure quella ricetta). Ma siccome sono tra amici e i visitatori di pizzakaiju’s land in cucina sono buffoni quanto me, in molti (che in molti, sempre a pizzakaiju’s land, significa ben DUE) mi avete mandato la foto del vostro nuovo piatto preferito.

Era buono, giusto? Hai sopportato la derisione di mamme e prozie e tollerato i quasi attacchi di cuore delle nonne perché quello manco è un formaggio che cazzo ti mangi, sapendo che erano loro a non capire niente?

tumblr_osns1oyzyc1umk4ogo1_400
E vogliamo parlare di zio Cleto, che s’è addirittura trasformato in lupo mannaro ed ha cercato di azzannarti?

Ed ora te lo dico: quella pasta col philadelphia e zucchine era buona, ma io posso fartela evolvere a quasi mondiale.

tumblr_ommxx7wk3p1tk7m95o3_540
Non mi credi, eh?

Ho rubato la ricetta da Mastercheffa e le uniche modifiche che ho apportato sono quelle delle dosi: ho usato le stesse, solo che ci ho condito una pasta per due persone.

Non avrai bisogno di frullatore per preparare la crema, ma solo di una grattugia con i buchi larghi. E sia ringraziato Amon, perché il mio mixerino (insieme al forno, la mezzaluna, il frullatore, la centrifuga, la macchina del caffè e la mia gamba di legno) sono ancora nelle scatole del trasloco.

Per preparare le linguine con crema di zucchine e menta per due persone devi avere:

  • 180 grammi di linguine;
  • 300 grammi di zucchine;
  • 120 grammi di philadelphia (ma puoi arrivare anche a 180, come al solito non ho preso appunti ma possiamo andare ad occhio);
  • qualche cucchiaio di latte;
  • sale, pepe, un cucchiaio d’olio;
  • un po’ di foglie di menta (15 circa).

Cominciamo!

Metti l’acqua della pasta a bollire.
Intanto lava le zucchine, taglia loro il culo e grattale usando i buchi grossi della grattugia.

tumblr_osxa6mvx311r0awsqo1_540
Usa la testa della zucchina per arrivare fino in fondo e non grattugiarti anche la mano.

Prendi una padella, fai scaldare un cucchiaio d’olio e poi gettaci le zucchine grattugiate. Falle cuocere per 20 minuti a fiamma medio bassa.

tumblr_osxa6mvx311r0awsqo2_540

Intanto in un’insalatiera di plastica metti il philadelphia, aggiungi il latte (a cucchiai, un po’ per volta, quanto basta per creare la consistenza che ti occorre), il pepe e mescola, formando la crema.

tumblr_osxa6mvx311r0awsqo3_540
Questa volta ho usato una ciotola colorata per cercare di farti vedere la consistenza.

Non deve essere liquida, né densa. Se ti sembra che 120 grammi siano pochi, come ben sai puoi aggiungerne ancora.

Quando le zucchine sono quasi pronte, aggiungici la crema e lascia cuocere un altro paio di minuti, mescolando bene.

tumblr_osxa6mvx311r0awsqo5_540

Tagliuzza la menta (che spero per te possa trovare al supermercato, io l’ho colta in giro, sotto questo sole, bello pedalare, eh, ma c’è da sudare).

tumblr_osxa6mvx311r0awsqo4_540

Uniscila al condimento, che ormai avrai anche spento.
Quando è pronta la pasta butta pure lei in padella, mescola bene e impiatta, spolverando di pepe nero. Dovresti avere raggiunto questo risultato:

tumblr_osxa6mvx311r0awsqo6_540

Mondiale. O quasi, dai.

La prossima volta prepareremo una maxi frittata di asparagi e prosciutto cotto.

Ciao!