Vellutata di pomodorini con formaggio fresco a scelta.

Annoiata? Non sai come riempire questo pomeriggio? Hai provato a vedere un film ed era una merda, hai acceso la ps4 ed il gioco si è buggato e sì, ok uscire, ma adesso fa troppo caldo?

tumblr_ml5xwbgvxq1r0ix14o1_500

La noia, versione multirazziale.

Per fortuna c’è il Pizzakaiju qui, che ti riempirà sei minuti e mezzo di questa giornata, insegnandoti una ricetta velocissima che puoi accompagnare con un sacco di formaggetti interessanti.
Hai del formaggio di capra freschissimo? Puoi usarlo.
Hai una voglia di mozzarella di bufala che non ci si crede, ma hai trovato solo bocconcini perché hai dormito troppo e la mozzarellona è finita? Puoi usarla.
E la ricotta di bufala, vogliamo parlare della ricotta di bufala? Puoi usare anche quella.

Se poi sei in vena di cagate alla Formaggini Susanna, puoi pure usare quelli. Però non è la stessa cosa, siamo seri.

Ah, l’idea non è mia: l’ho rubata a noce moscata. Come quasi sempre.

Dai, prendi un coltello che si comincia.

tumblr_p4vp8faffc1x5540co1_540

La gioia di cucinare.

Per preparare una vellutata di pomodorini con formaggio fresco, per due persone, hai bisogno di:

  • un chilo e mezzo di pomodorini. Quelli che vuoi;
  • 100 grammi di panna fresca da cucina. Mi raccomando: fresca. Non quella che scade nel 2030;
  • mezza cipolla bianca, un cucchiaio d’olio + 2 cucchiai aggiuntivi da mettere sui piatti;
  • una decina di foglie di menta oppure una decina di foglie di basilico;
  • formaggio. Io ho usato 150 grammi di formaggio di capra, se vuoi usare la mozzarella di bufala ti consiglio di comprarne 250 grammi e in bocconcini, anche se nella vellutata ne metterai soltanto due o tre. Di ricotta di bufala comprane 300 grammi. Coi formaggini Susanna non ti do dosi perché mi rifiuto.

Innanzitutto ti presento il mio formaggio:

tumblr_p6r6oa9k2i1r0awsqo1_1280

Ciao.

Viene da Milano nonostante qui abbiamo formaggetti freschi mondiali. Misteri della globalizzazione.

Lava i pomodorini e tagliali a pezzetti.
Trita la mezza cipolla bianca.
Metti tutto in una pentola, insieme ad un cucchiaio d’olio.

tumblr_p6r6oa9k2i1r0awsqo2_1280

Cuoci a fiamma media per qualche minuto, il tempo necessario per fare ammorbidire i pomodori. Magari metti il coperchio, così velocizzi l’operazione.
Appena riesci, trita tutto con un mixerino ad immersione.

tumblr_p6r6oa9k2i1r0awsqo3_1280

Rimetti sul fuoco ed aggiungi i 100 grammi di panna fresca.

tumblr_p6r6oa9k2i1r0awsqo4_1280

Mescola bene e fai cuocere per 20 minuti, con una fiamma sufficiente a fare sobbollire tutto. Il tempo contalo da quando inizia a bollire. E questa volta senza coperchio, così diventa un po’ meno liquida.

Trascorso questo tempo, dai un’ulteriore passata di mixer. Assaggia ed aggiusta di sale, tenendo però conto che metterai del formaggio con un proprio gusto. Quindi non esagerare. E poi ricordati che i pomodori sono buoni così, senza bisogno di roba per insaporirli ulteriormente.

tumblr_p6r6oa9k2i1r0awsqo5_1280

Versa tutto in due scodelle e concludi: un cucchiaio d’olio a testa, un po’ di foglie di menta spezzettate (o di basilico) ed il formaggio, sbriciolato con le mani. Se si tratta di mozzarelline, cacciane un paio al centro, per coreografia.

tumblr_p6r6oa9k2i1r0awsqo6_1280

Mamma che buona!

tumblr_p6r6oa9k2i1r0awsqo7_1280

Ciao e buon appetito!

Pubblicità

Maccheroni con la ricotta di bufala

La leggenda racconta che Pizzakaiju, stanca del bullismo verso la ricotta di bufala, abbia aperto il blog per difenderla e gridare un deciso NO! al suo martirio.

La capisco, anche io reagisco così quando leggo di tutte le crudeltà perpetrate contro la ricotta di bufala.

Sono già presenti due ricette (una con la rucola ed una con le noci) ma mi sembra quasi doveroso mettere quella base, quella con ricotta e basta. Poi non credo ne inserirò più, possiamo affermare di avere esaurito l’argomento.

Se continui a cuocere la ricotta in padella, però, sappi che il karma ti punirà.

house

Karma che non perdona.

Go, go, go!

Per cucinare i maccheroni con ricotta di bufala, per due persone, hai bisogno di:

  • 180 grammi di maccheroni. Che è un formato che non esiste, per quel che mi riguarda, ma intendo roba tipo rigatoni, elicoidali, mezze maniche e via dicendo.
  • 250 grammi di ricotta di bufala;
  • pepe e qualche foglia di menta per decorare i piatti. La menta è facoltativa, ma ci sta proprio bene.

È cruciale trovare una buona ricotta di bufala. Altrimenti cucina una delle altre ricette, arricchendola col parmigiano e via dicendo.

Metti l’acqua della pasta a bollire.
Butta la ricotta di bufala in una ciotola di plastica.

Con un mestolo, prendi un po’ d’acqua e mescolala con la ricotta. Puoi usare quella della pasta nel caso tu non l’abbia ancora salata e non sia troppo calda (altrimenti rischi di far cagliare la madonna). Altrimenti usa acqua del rubinetto tiepida.

Aggiungine poca per volta, poiché non deve venire un liquido. Devi ottenere una crema densa. Così:

Insaporisci col pepe e lascia riposare la crema in attesa della pasta.
Ti mostro una forchettata ravvicinata per farti comprendere meglio la consistenza finale:

Prepara la pasta, scolala senza buttare la sua acqua di cottura perché non si sa mai, e poi cacciala nella ciotola. Mescola bene e, se il tutto dovesse risultare troppo asciutto, bagna con un po’ di acqua. Poca.

Prepara i piatti, aggiungendo del pepe e le foglioline di menta spezzettate con le mani. Dovresti avere raggiunto questo risultato:

Basta. Ora sei preparatissima sulla questione, non puoi più svaccare e ti puoi godere uno dei formaggi più buoni che l’umanità abbia inventato.

Ciao e buon appetito!