Pasta con pesto di pistacchi e mortazza.

Ripassiamo subito i capisaldi:

mortazza.jpg

Bravo.

Più e più volte ho tentato di mettere la mortadella nella pasta ed ogni volta la reazione è stata la stessa: che spreco di pasta, che spreco di pistacchi. E – orrore! – che spreco di mortadella.

1016672_604986596201410_943802029_n

E delle bestemmie lanciate ne vogliamo parlare? Chi risolve il rebus vince un biscotto.

Dopo anni di Cthulhu&Amon e di Cristi&Madonne finalmente ce l’ho fatta: abbiamo anche noi Kaiju un bel primo con la mortazza che non ci faccia rimpiangere di avere acceso i fornelli.

Quindi apri il frigo, grabba il pesto di pistacchi che abbiamo preparato un paio di giorni fa, e cominciamo!
Go, go, go!

tumblr_pb5wrolric1xxqx93o2_540

Dove sarà il pesto di pistacchi?

Per preparare una pasta con la mortadella, per due persone, hai bisogno di:

  • 180 grammi di pasta corta. Formato che ti pare;
  • una fetta di mortadella da 200 grammi, bella spessa. Se anche tu hai un salumiere un po’ imbranato, digli pure di farne una più grande, tanto quando mai abbiamo buttato della mortazza?
  • 200 grammi di pesto di pistacchi. Se te lo sei già pappato tutto, preparalo con questa ricetta qui. Metà della dose indicata ti basterà. 

Metti l’acqua della pasta a bollire.
Lo sapevi che è meglio aggiungere il sale DOPO che l’acqua bolle? Impiega di meno a bollire. Non l’ho mai scritto, lo scrivo oggi.

Scalda una piastra, quella che usi per la bistecca. Appena è rovente puoi buttare la pasta ed iniziare a cuocere la mortadella.

La mortadella impiegherà circa 5-6 minuti ad essere pronta. Girala ogni tanto, con l’aiuto di una pinza, fino a quando sarà bella rigata su entrambi i lati.

Preleva la mortazza, mettila su un piatto e tagliala a pezzi.

Scola la pasta senza buttare via la sua acqua di cottura e cacciala in una ciotola grande.
Buttaci dentro 200 grammi di pesto di pistacchi e mescola bene, bagnando con l’acqua di cottura nel caso il pesto fosse poco cremoso.

Unisci anche la mortadella, lasciandone tre o quattro pezzi a persona per decorare il piatto.
Mescola il tutto.

Prepara i piatti, decora con la mortadella rimasta, ed ecco cosa dovresti avere davanti:

Certo, la mortazza è sempre più buona dentro al panino, però anche così ha un suo perché.
E poi il pesto di pistacchi crea dipendenza, l’ho già detto?

Ora siediti e mangia, te lo sei meritato. Sappi però che un piatto di questa roba, con le dosi che ti ho indicato, conta ben 1300 calorie. Una bomba.

Però ne vale la pena.

Ciao e buon appetito!

Annunci

Pesto di pistacchi

Ho comprato l’aggeggio adatto per testare chi dice di usare mortaio e pestello quando prepara il pesto. Eccolo qui:

tumblr_p80fuue5oe1tr4l5uo1_400

Perché chi cazzo ci crede, dai. Io il mortaio ed il pestello manco li ho mai visti, né saprei dove andare a comprarli.
Certo, io abito nel Cilento ed è risaputo che nel Cilento non c’è un cazzo.
Mica siamo fortunati come voi.

tumblr_owg2n6lt2k1vss02yo1_500

Nella Padania c’abbiamo tutti gli attrezzi da cucina mai visti!!! grida Bossi nella gif che non ho trovato.

Già che son qui a dire che io i pesti li creo col mixerino, rilancio: non conosco neppure quale sia, la ricetta ufficiale del pesto di pistacchi. Né so se sia mai stata depositata: ho girato un po’ per internet, ma neppure il deep web è riuscito a fornirmi una risposta chiara.

Ti posso però dire che questa ricetta di pesto di pistacchi è buona, facile e la userai spessissimo.
La quantità che ti darò ti basterà per almeno un paio di volte, cucinando per due persone. Libera di dimezzare, però… e se non bastasse? Meglio di più che di meno, meglio di più che di meno.

tumblr_os2spqdfc71r0msi2o1_540

Sei proprio sicura? E se poi cucinassi pesto di pistacchi per sei persone, come faresti per non ripetere l’errore?

Go, go, go!

Per preparare il pesto di pistacchi hai bisogno di:

  • 200 grammi di pistacchi. Non salati. Puoi usare la granella o anche quelli in polvere. L’importante è che guardi tra gli ingredienti e dentro ci siano solo pistacchi. Niente sale, niente zucchero, niente di niente;
  • 35 grammi di parmigiano;
  • mezzo spicchio d’aglio od uno piccolissimo;
  • un pezzo piccolo di buccia di limone. PICCOLO. Se in generale trovi che il limone sia invadente, omettilo;
  • un po’ di pepe;
  • 100 grammi d’olio extra vergine di oliva;
  • 100 grammi d’acqua;
  • 3 foglie di basilico.

Metti tutti i pistacchi nel mixerino.

tumblr_pb2mtjcblp1r0awsqo1_1280

Grattugia il parmigiano a polvere.

tumblr_pb2mtjcblp1r0awsqo2_1280

Versa i 100 grammi d’olio nel mixer.

tumblr_pb2mtjcblp1r0awsqo3_1280

Ho usato sia pistacchi in polvere che interi.

Taglia a metà l’aglio e leva l’anima (se non ti ricordi come, qui c’è una foto esplicativa)
Inserisci nel mixer l’aglio, le 3 foglie di basilico, il parmigiano.

tumblr_pb2mtjcblp1r0awsqo4_1280

Lava il limone e con un pelapatate togli la buccia. Cerca di non prendere la parte bianca, che è molto amara.
Un pezzo piccolo, come questo che vedi in foto.
Inserisci anche il limone nel contenitore del mixer.

tumblr_pb2mtjcblp1r0awsqo5_1280

Aziona il mixer fino a quando non si forma una pappetta:

tumblr_pb2mtjcblp1r0awsqo7_1280

Ora versa 100 grammi d’acqua e pepa leggermente.

tumblr_pb2mtjcblp1r0awsqo8_1280

Aziona di nuovo il mixer, questa volta fino a quando otterrai una crema omogenea.
Ecco cosa dovresti avere davanti:

tumblr_pb2mtjcblp1r0awsqo9_1280

Trasferisci il pesto in un barattolo di cui possiedi il coperchio e basta, abbiamo finito. Puoi tenere il pesto per qualche giorno in frigo, quando lo usi tiralo fuori qualche ora prima perché non sia gelido. 
Se lo dovessi usare per condire la pasta, puoi stemperarlo con l’acqua di cottura per renderlo più cremoso.

Più in là ti darò idee per usarlo, intanto impara a prepararlo, che è un level up mica da niente.

Ciao e buon appetito!