Cibo nei film, garbage pail kids, Panini, Roba da fare a merenda, mentre guardi Bim Bum Bam

Il panino indecente.

Durante la visione di Proposta Indecente ho capito che la chiave della felicità sta nel non avere soldi, essere però fieri possessori di un ippopotamo e addentare panini improbabili.

La felicità secondo Woody Harrelson.

Woody in realtà non riesce ad divorare il suo sandwich perché gli arrivano delle mutande sporche in faccia, ma ormai il Garbage Pail Kid che risiede stabilmente nel Kaiju era stato stimolato.
C’era sicuramente una banana, del burro d’arachidi e del miele. L’unico dubbio stava nella presenza o meno della marmellata: il barattolo nel fermo immagine è aperto, ma sulla fetta di pane io non ne vedo. Harrelson ci ha ripensato all’ultimo secondo? Ha mangiato un’altra fetta di pane ed hanno osato non mostrarcelo?
Così mi sono sacrificata ed ho provato entrambe le versioni. E quella con la marmellata non ha avuto alcun successo.

La reazione non è stata questa, ma quasi.

Ma andiamo con ordine e Go, go, go!

Per preparare un panino indecente hai bisogno di:

  • un paio di fette di pane bianco, tipo panbauletto;
  • burro d’arachidi. 15 grammi per fetta sono una quantità adeguata;
  • una banana tagliata a fettine;
  • un paio di cucchiaini di miele di castagno. Puoi usare il miele che vuoi tu, ma se ne scegli uno troppo dolce poi può nausearti. Quindi sii saggia nella tua decisione.

Ah, ma quasi dimenticavo la sigla.

Sigla!

Grabba tutti gli ingredienti e portali sul tavolo della merenda.
Spalma il burro d’arachidi sulle tue fette di pane.

Taglia la banana a rondelle.
Adagiala sulle fette e ricoprila con il miele. Un cucchiaino di miele a fetta è più che sufficiente.

Se proprio vuoi fare come il Kaiju, puoi prepararti l’altra fetta con la marmellata. Alla fragola, che è il gusto standard usato nei sandwich americani (sennò quella all’uva, ma da noi non esiste).

L’esperimento alla fragola.

Tutto qui.
Ti puoi sedere e mangiare la merenda, con il tuo fedele ippopotamo di compagnia.

L’ippopotamo c’è ma non si vede.

Ciao e buona merenda!

Annunci
garbage pail kids, Panini, Roba da fare a merenda, mentre guardi Bim Bum Bam

Sandwich Hedda Spreader con crema Chuckin’ Charlie.

Ti sto per insegnare a creare una crema di burro d’arachidi e nutella.

Piacerà ai grandi e ai piccini e zio cleto si sta già leccando i baffi.

Siccome è una crema buonissima ma di difficile impiego, ti consegno pure l’abbinamento di porcate con cui te lo puoi mangiare. In un bel panino con pochi ingredienti ma tanta, tanta soddisfazione.

Gli americani tendono ad usare il cacao più un po’ d’olio di semi per creare questa crema. Ma siccome il Kaiju è un mostro pratico, ha anche pensato che la nutella c’ha già tutto lo schifo in sé, olio di palma compreso. La domanda quindi è sorta spontanea: perché sbattersi?

Go, go, go! ma prima la sigla!

Mi sembrava un nome adattissimo per la nostra crema d’arachidi.

Per preparare la crema Chuckin’ Charlie hai bisogno di:

  • 200 grammi d’arachidi sgusciate. Devi acquistarne 300 col guscio per ottenere questa quantità;
  • 90 grammi di nutella. Ovviamente puoi usare un’altra crema alla nocciola, se ti piace di più.

Sguscia tutte le arachidi e mettile nel tuo mixer.
Dovremo cominciare con il procedimento per il Crummy Peanut Butter, che trovi qui ma che comunque ti riassumo.

Aziona il mixer per un minuto. Muovi la polvere ottenuta col cucchiaio. Aziona di nuovo il mixer per un minuto. Muovi la mezza crema che si è formata, sempre col cucchiaio.
Continua questo procedimento fino a quando ottieni una vera e propria crema. Come questa:

La cosa bella è che abbiamo quasi finito.
Adesso devi solo aggiungere la quantità di nutella desiderata. Secondo me 90 grammi è una quantità adeguata, ma puoi certamente assaggiare mano a mano che ne aggiungi per assecondare i tuoi gusti.

Mentre dosavo.

Aziona di nuovo il mixer, giusto il tempo per amalgamare le due creme. Dovresti avere ottenuto un risultato simile:

Versa la Chuckin’ Charlie in un barattolo di cui possiedi il tappo e conserva in frigorifero.
Purtroppo il panino non potrai fartelo subito, poiché la crema sarà calda a causa del surriscaldamento delle lame.
Ma la Chuckin’ Charlie sarà pronta per la merenda del giorno dopo.

E che si fa il giorno dopo, a parte cercare una rete privata che trasmetta ancora Daltanious, da guardare durante lo strafogamento?
Si fa il il Sandiwich Hedda Spreader, ecco che si fa.

Go, go, go2! e sigla!

Che belli i Garbage Pail Kids.

Per preparare un sandwich Hedda Spreader hai bisogno di:

  • 2 fette di pane bianco. Io ho usato il panbauletto;
  • una banana;
  • 30 grammi di Chuckin’ Charlie;
  • 10 grammi di Corn Flakes. Volendo puoi sostituirli con un altro cereale, ma non usare niente di super dolce perché la Chuckin’ Charlie è già da diabete di suo;

Spalma 15 grammi di Chuckin’ Charlie su una fetta ed altri 15 sull’altra.

Taglia a rondelle la banana e metti più rondelle possibili sopra una delle due fette.
Sull’altra caccia i 10 grammi di Corn Flakes.

Chiudi il panino, sollevando ovviamente la parte con la banana, sennò avrai Corn Flakes ovunque.
Ammira la bellezza:

Siediti e gustati Daltanious ed il tuo sandwich porcoso: te lo sei meritato.

Gnam!

Ciao e buona merenda!

garbage pail kids, Roba da fare a merenda, mentre guardi Bim Bum Bam

Crummy Peanut Butter.

La gente normale si gasa con le degustazioni di vini e caviale. Per i Kaiju è diverso. I Kaiju assaggiano tre cose e ne parlano con fin troppo ardore: l’energia atomica, la pizza ed il burro d’arachidi.

Anche i treni e le metropolitane, ma con minore euforia.

Nell’ultima settimana e mezza ho creato ben tre tipi di burro d’arachidi e poi ho sperimentato anche la loro conservazione. Li ho lasciati un po’ in credenza, un po’ in frigo ed ho preso nota di tutte le mutazioni impercettibili.

Comunque, premessa fondamentale: per me si prepara qualcosa in casa quando il corrispettivo industriale è una monnezza. Come nel caso della pasta all’uovo oppure della besciamella.
Mai mi sognerei di cercare di ricreare la coca cola, la nutella o il cucciolone.

E se qualcuno dovesse anche solo pensare di iniziare il pippone salutista, sa dove deve andare, vero?

Quindi te lo dico subito: il burro d’arachidi che ti sto per passare è buono, buonissimo. Ma non è il Jif e mai lo sarà. 
Ecco perché lo chiameremo Crummy Peanut Butter.

Ovviamente non me lo sono inventato io. In italiano si traduce come: burro d’arachidi schifoso. 

Ho girato parecchio su internet prima di trovare una ricetta non eretica. Tra i siti italiani che ho visitato l’unica fedele al nostro cibo monnezza è stata Mangia senza pancia. Gli altri hanno tutti deciso che si mescolano robe a caso, soprattutto olio di semi a litri. E no: col cazzo. 

Ecco qui i risultati dei miei tre esperimenti:

Il primo a sinistra è quello buono.

Come puoi vedere, l’ultimo sulla destra è super crunchoso, il secondo è troppo colorato ed il terzo è finalmente una crema spalmabile.

Ecco un panino spalmato con il Jif:

Ed eccone uno spalmato col mio, con quello buono:

Non ci sono differenze sostanziali come gusto, ma ce ne sono eccome nella cremosità: per ricreare il Jif credo sia necessario recarsi a Whiterun (nella regione di Skyrim) ad imparare qualche incantesimo particolare.

Manco Potter c’è riuscito. Ed era la nostra ultima speranza.

Con più olio si ottiene sì più cremosità, ma si altera pure il gusto.
Quindi partiamo con le idee ben chiare: stiamo per imparare il Crummy Peanut Butter e se si chiama così, ci sarà pure un perché.

Go, go, go e sigla!

Poteva mancare un bambino spazzatura?

Per preparare del Crummy Peanut Butter hai bisogno di:

  • 200 grammi di arachidi. Peso già sgusciato. Ti serviranno circa 300 grammi di arachidi col guscio per arrivare a questa quantità;
  • 10 grammi di miele di acacia. Quello di castagno è troppo saporito, il millefiori eccessivamente dolce. Gli altri non li conosco abbastanza da poter dare indicazioni precise;
  • 5 grammi di olio d’arachidi. Non usare quello di oliva perché è troppo saporito. Ci serve unto e non gusto;
  • 10 grammi d’acqua;
  • 3 grammi di sale.  Puoi anche ometterlo: io lo metto perché il Jif ha una punta di salato in sottofondo che a me piace parecchio.

Sguscia tutte le arachidi e mettile in un mixer.

Ora tu penserai che basta attivare il robottino ed è finita lì.
No.
Va tritato un minuto alla volta. Poi ci si ferma, si mescola tutto con un cucchiaio, e poi si ricomincia.

Quindi aziona il tuo mixer per un minuto. Le arachidi verranno tritate e si formerà una polvere.

Smuovi il tutto con un cucchiaio ed ottieni questo:

Riaziona il mixer un minuto.
Muovi il tutto con un cucchiaio.

Ripeti l’operazione fino a quando otterrai una crema molle, come questa:

Adesso aggiungi i 5 grammi di olio, i 10 di miele, i 10 d’acqua e i 3 di sale.
Nel caso ti sembrasse già cremoso (e questo dipende da tanti di quei fattori che non li conosco manco tutti) aggiungi solo il miele e il sale. Il resto è superfluo.

Aziona di nuovo il mixer per un minuto.
Ecco cosa dovresti avere davanti:

Ovviamente assaggia ed aggiusta secondo tuo gusto (se ne hai uno, non è detto che tu abbia mai assaggiato il burro d’arachidi).
Ti faccio vedere bene una cucchiaiata, per farti capire meglio la consistenza ottenuta:

Il burro d’arachidi è pronto: infilalo in un barattolo, chiudilo e conservalo.
Ma ovviamente le cose da sapere non sono finite qui.

Innanzitutto le dosi che ti ho fornito non sono religione: ogni volta che lo farai ti verrà diverso, probabilmente a causa della qualità delle arachidi. Aggiungi acqua ed olio in base al risultato ottenuto dopo le mie istruzioni.

Fondamentale: anche se la consistenza ottenuta a prima vista sembra cremosa, con la sedimentazione il burro cambierà. Diventerà più solido, più compatto. Guarda qui:

Ora tu puoi scegliere di usarlo in questa maniera e pace. Spalmabile è spalmabile, solo non è liscio e morbido come il Jif (come avevo già precedentemente avvisato).

Oppure puoi rimettere la crema nel mixer ed aggiungere dell’acqua oppure dell’olio. Ma l’olio, nel caso tu decida di aggiungerlo, sempre in quantità minime. Tipo aggiungi 3 grammi, mescola per un minuto e riversa di nuovo tutto nel barattolo.

Come conservarlo?
Normalmente non metto il Jif in frigo: non ne ha bisogno. Anche per questo è la stessa cosa, ma c’è un ma. La differenza tra il frigo e la credenza è che nella credenza potrebbe “sudare” e l’olio (anche se poco) potrebbe tendere a salire in superficie.
Questo potrebbe quindi spingerti a farti aggiungere altro olio, dopo un paio di utilizzi, per restituirgli fluidità. Quindi meglio il frigo.
Per il resto non ho notato particolari differenze.

Quanto dura?
Non lo so. Per ora sta in cucina da una settimana e sembra appena fatto. Sospetto che lo finirai prima di sapere quando e se si formeranno muffe.

E questo è tutto quello che so sul burro d’arachidi fatto in casa.

Nemmeno Bubba ha un asperger come il mio.

Ciao e buona merenda!

garbage pail kids, Panini

Sandwich Valerie Vomit.

Anche oggi vanifichiamo per bene la palestra.

tumblr_p1smusf5az1tuzodbo1_540
Forza, che abbiamo sei chili di burro d’arachidi da mangiare!

La cosa più grave di quest’ennesima battaglia persa contro la ciccia è che, prima di ingurgitare questo splendido panino che ti sto per presentare, mi sono messa a preparare il burro d’arachidi da zero. Senza una vera ricetta di riferimento: in pratica tritavo, assaggiavo, aggiungevo elementi, assaggiavo ancora. Quando sono arrivata al momento del pranzo c’avevo il disgusto di vivere.

tenor1
Ero così.

Però nulla può fermare un Kaiju dal suo dovere papposo, quindi ho raccolto i miei bravi coltelli, cucchiaini e bilance e mi sono messa a costruire il panino dei panini. Con burro d’arachidi, prosciutto cotto, formaggio e marmellata di fragole.

Ebbene sì: marmellata di fragole in un panino salato. Non me lo sono inventata io: in America è un abbinamento piuttosto comune. Burro d’arachidi e prosciutto sapevo già essere un accostamento più che valido (ecco il post dedicato) e quindi niente, come membro onorario dei Pail Garbage Kids dovevo provare.

tumblr_mmiw9afxnc1r6ja9oo1_500
Uno dei miei motti.

Quindi anche oggi dedichiamo il sandwich ad un Garbage Kid. Più precisamente a Valerie Vomit, perché sì.

Sigla!

Go, go, go!

Per preparare un sandwich alla Valerie Vomit hai bisogno di:

  • un paio di fette di pane tipo panbauletto;
  • 50 grammi di prosciutto cotto;
  • 50 grammi di emmenthal. Ho provato con altri formaggi, questo è il migliore. Forse si può tentare con le sottilette, che sono ancora più finte;
  • circa 30 grammi di burro d’arachidi. Io uso il Jif.
  • circa 50 grammi di marmellata di fragole. Io uso la Rigoni e te la consiglio.

Spalma 30 grammi di burro d’arachidi su una fetta di pane e 50 grammi di marmellata di fragole su un’altra.
Se vuoi puoi diminuire le dosi, ma ricordati di mettere sempre più marmellata che burro.

Adagia il prosciutto sopra il burro d’arachidi.

Aggiungi anche il formaggio.

Chiudi il panino ed ammira il tuo lavoro:

Ne ho creato un’altra versione, con il primo sale, ma francamente non sono stata felicissima. Te lo faccio vedere, perché è comunque splendido:

Abbiamo già finito.
Accendi il solito Ragazzi Perduti e gustati il tuo panino porcoso.

Gnam!

Ciao e buona merenda!

garbage pail kids, Panini, Roba da fare a merenda, mentre guardi Bim Bum Bam

Sandwich Hungry Henry, con pappa di banana e bounty.

Devo fare outing: non ho mai mangiato la nutella a cucchiaini. Però – e mettici qui l’esclamazione che vuoi, io opto per CristoDio – non riesco a resistere al burro d’arachidi.

tumblr_oi4yajgisy1sopmsmo2_400
Autoritratto.

Ormai lo caccio un po’ ovunque. Due giorni fa l’ho provato col salame al finocchio e no, sallo, non ci sta bene.

tumblr_p0q0jfoeld1vjciejo2_400
Io.

Avevo promesso che avrei continuato a sperimentare con gli accostamenti imbecilli preparando i sandwich all’americana e sto mantenendo il mio fioretto. Mangio porcate solo per dare poi la ricetta a te, che so che ti vuoi sfondare senza ritegno.
Così è accaduto l’impossibile: ho finalmente migliorato il panino con la banana e gli smarties. E quindi preparati psicologicamente, poiché ti sto per regalare le preziosissime nozioni che ho imparato.

tumblr_olt3sic4ce1vcm4nqo1_500
Te lo sei meritato.

Un panino bello ciccioso, una carica di zuccheri inenarrabili e la quotidiana dose di burro d’arachidi iniettata direttamente nelle vene.
Una bomba, ma quanto era buono.

tumblr_lrj6rf4uwp1qd5tdto3_250
No, mi pento di nulla.

Quindi Go, go, go! e vediamo che possiamo mangiare a merenda, magari davanti all’ultimo episodio dei Power Ranger.
Ma prima sigla!

tumblr_n96acy5xih1ss06d5o1_500

Per preparare un sandwich Hungry Henry hai bisogno di:

  • 2 fette di panbauletto o pane simile;
  • 25 grammi di burro d’arachidi. Io, ormai lo sai, sono fedelissima al Jif;
  • una banana (100 grammi sono sufficienti);
  • 3 mini bounty;
  • 10 grammi di Coco Pops.

Taglia a rondelle la banana e tira fuori l’ingrediente segreto.

tumblr_p9ggg7s1581r0awsqo1_1280
Ecco l’ingrediente segreto.

Spezzetta tre mini bounty ed aggiungili alla banana, in un mixerino.

tumblr_p9ggg7s1581r0awsqo2_1280

Riduci tutto in una pappetta grossolana.

tumblr_p9ggg7s1581r0awsqo3_1280

Se non possiedi un mixer puoi farlo con una forchetta. Verrà ancora più grossolano ma non ce ne frega un cazzo.

Posa tutto quello che ti occorre sul tavolo dove farai merenda.

tumblr_p9ggg7s1581r0awsqo4_1280

Distribuisci su una fetta di pane la pappa di banana e bounty. Se ti avanza, mangiatela a cucchiaini che è buonissimo.

tumblr_p9ggg7s1581r0awsqo5_1280

Spalma sull’altra fetta i 25 grammi di burro d’arachidi.

tumblr_p9ggg7s1581r0awsqo6_1280

Metti 10 grammi di Coco Pops sopra il burro d’arachidi.

tumblr_p9ggg7s1581r0awsqo7_1280

Chiudi il panino delicatamente e schiaccialo un po’ con le mani per fare aderire le due fette.

tumblr_p9ggg7s1581r0awsqo8_1280

Accendi su italia uno che danno ancora i Power Ranger, come nel 1996. Prendi il latte al cioccolato dal frigo e pasteggia con gioia insieme al Kaiju.

tumblr_p9ggg7s1581r0awsqo9_1280
Quando non sai cosa mangiare a merenda, chiama al volo Pizzakaiju.

Ciao e buona merenda!

garbage pail kids, Roba da fare a merenda, mentre guardi Bim Bum Bam

Yogurt Renata Cariata, con fragole.

Hai già capito.
Accendi la tv e cerca la rete locale che trasmette ancora Bun Bun il cagnolino, che qui tra poco si fa merenda.

tumblr_p7gd4fccig1ro8ysbo1_500
Sarà dura, ma secondo me qualcuno lo dà ancora.

Forse non tutti si ricordano che i Garbage Pail Kids esistevano pure in Italia e si chiamavano Sgorbions. Gli stessi orrendi bambini, solo col nome in italiano. Mi sembra giusto dunque dedicare proprio ad uno Sgorbions questo ennesimo yogurtone con dentro tuttecose. Tuttecose, come è tradizione, che provocano il diabete solo a guardarle.
Quindi, trovato lo Sgorbions adatto, vai con la sigla!

sgorbions1
Sigla. Peccato non trovare un’immagine ad alta qualità.

Go, go, go! 

Per preparare lo yogurt alla fragola di Renata Cariata, per una persona, hai bisogno di:

  • 150 grammi di yogurt greco alla fragola;
  • 200 grammi di fragole;
  • 15 grammi di crema alla nocciola. Ho usato la Rigoni senza latte perché è un po’ più amara delle altre e quindi non copre tutti gli altri sapori. Nessuno ti vieta di usare la solita, carissima, affezionatissima Nutella;
  • 35 grammi di Coco Pops. Se vuoi mettere degli altri cereali sei ovviamente libera di sperimentare;
  • un goccio di latte per ammorbidire il tutto.

Prendi tutti gli ingredienti e portali sul tavolo da lavoro.

tumblr_p8rp6a8awz1r0awsqo1_1280

Versa lo yogurt in una scodella capiente e caccia dentro anche 120 grammi di fragole tagliate a pezzi.

tumblr_p8rp6a8awz1r0awsqo2_1280

Aggiungi i 35 grammi di Coco Pops.

tumblr_p8rp6a8awz1r0awsqo3_1280

Metti la crema al cioccolato che hai scelto di usare nel microonde per qualche minuto, così è più sciolta. 

Ora, con l’aiuto di un goccio di latte, mescola gli ingredienti che hai nella ciotola.

tumblr_p8rp6a8awz1r0awsqo4_1280

Versa ora i 15 grammi di crema alla nocciola.

tumblr_p8rp6a8awz1r0awsqo5_1280

Mescola ancora ed arricchisci con le rimanenti fragole, sempre tagliate a pezzetti.
Prendi un cucchiaio e mangia.

tumblr_lx8e91ar2m1ql7g25o5_250
Gnam.

Ed ecco immortalata la mia ciotola insieme alla mia grandissima gioia di vivere che trasuda da ogni pixel:

tumblr_p8rp6a8awz1r0awsqo6_1280

Ed una dove fingo tantissima ilarità:

tumblr_p8rpvksora1r0awsqo1_1280
Selfie Kaiju.

Ciao e buona merenda!

Frullati e centrifughe, garbage pail kids, Roba da fare a merenda, mentre guardi Bim Bum Bam

Juicy Jess bananoso.

Ancora banane. Non è colpa mia se stanno bene praticamente con tutto.

banana
Adesso Rat-Man mi denuncia.

In più, anche oggi abbiamo l’ingrediente segreto per creare uno di quei frullatoni che giusto i più temerari ingurgitano con somma gioia.
Perché siamo di nuovo in quel giorno lì, il giorno in cui si fa merenda davanti al documentario sui dinosauri di Piero Angela e ci si trasforma in Garbage Pail Kids. 

tumblr_mq67kpfqn81rg1p7do1_500
Peccato non avessi in dispensa questi cereali qui, ci starebbero stati proprio bene. Te l’ho detto che la banana si può abbinare con tutto, no?

Quindi Go, go, go! con una sigla che fa proprio schifo:

tumblr_n9ygclkqme1tj2ucho1_500
Ci vuole stomaco.

Per preparare due bicchieri di Juicy Jess hai bisogno di:

  • una banana. La mia pesava 130 grammi;
  • 100 grammi di ricotta di mucca;
  • Dai 100 ai 150 grammi di latte;
  • dai 4 ai 6 mini kinder bueno. Io ne ho messi 4 perché purtroppo la confezione stava per finire e volevo usarli anche come decorazione;
  • 2 mini kinder bueno da inserire alla fine + froot loops a volontà (nessuno ti vieta di mettere i cereali per la colazione che ti piacciono di più).

Tira fuori tutti gli ingredienti e mettili sul tavolo da lavoro.

tumblr_p8kcg0ihym1r0awsqo1_1280

Taglia a pezzi la banana e mettila nel boccale dove puoi utilizzare il mixer ad immersione. Caccia dentro anche i 100 grammi di ricotta, 100 grammi di latte e soprattutto l’ingrediente segreto:

tumblr_p8kcg0ihym1r0awsqo2_1280
Se hai la possibilità di metterne 6, fallo.

Trita tutto per 30 secondi. Controlla la consistenza, se è troppo densa aggiungi altri 50 grammi di latte. Sappi comunque che non devi raggiungere una roba liquida, è una porcata da mangiare col cucchiaino.

Versa l’intruglio in due bicchieri.
Sulla superficie metti un altro mini kinder bueno e un po’ di froot loops.

tumblr_p8kcg0ihym1r0awsqo3_1280

Tira fuori il dolcino del giorno, accendi la tv, trova il canale dove fanno il Batman con Adam West e fai merenda.
Ecco il mio piatto:

tumblr_p8kcg0ihym1r0awsqo5_1280
Torta ricotta e pera.

Ed ecco il Kaiju, che un po’ rimpiange di essersi sbafata i mini kinder bueno a caso invece di poterli rendere bananosi:

tumblr_p8kcg0ihym1r0awsqo6_1280
Però era buono lo stesso.

Ciao e buona merenda!

tumblr_p8jvbpottb1qzm7s5o1_500
Lo fanno ancora Batman, vero?
garbage pail kids, Pane, Panini, Roba da fare a merenda, mentre guardi Bim Bum Bam

Ciabatta Adam Bomb, con ricotta e cioccolata.

Dal titolo già hai capito: Garbage Pail Kids e quindi grassezza e porcherie a pioggia anche per oggi.

Ti sto per presentare una vera acrobazia culinaria.

tumblr_nz7thstk2j1uewx7xo1_400
Tipico esempio di acrobazia culinaria.

Per il pranzo salutista post palestra prepareremo un panino così carico che andrai in overdose da zuccheri. In realtà non c’è molta monnezza: niente dolcini confezionati o burro d’arachidi. Eppure sarà per le dosi massicce, sarà per l’abbinamento esplosivo degli ingredienti, ti posso assicurare che difficilmente ti verrà fame per almeno otto ore.
Hai capito bene: otto ore. Fantascienza.

Preparati dunque a vanificare i tuoi sforzi sportivi mattutini, che qui ci si butta all’ingrasso.

tumblr_njsody23w61qedb29o1_500
Un Garbage Kid in pieno workout.

Basta stronzate: Go, go, go! e sigla!

tumblr_o3uy17gcrf1uitzhdo1_500
Sigla.

Per preparare una ciabatta Adam Bomb hai bisogno di:

  • un panino ciabatta piccolo. Il mio pesava 120 grammi circa;
  • circa 100 grammi di ricotta di vacca, stemperata con un po’ di latte se è il caso;
  • circa 50 grammi di cioccolata spalmabile. Ho usato la Rigoni senza latte, ma puoi tranquillamente usare quella che hai in casa. Tanto ce l’hai, in casa, no?
  • una banana.

Taglia il panino a metà. Se ha troppa mollica strappala con le mani (delicatamente, sennò fai i buchi nella crosta). Se sei fan della mollica, non fare nulla.

Taglia a rondelle la banana.

tumblr_p8gly4gx1n1r0awsqo1_1280
E posala sul piatto di Toy Story.

Se la ricotta era in frigo o se per qualsiasi altra ragione non risulta abbastanza spalmabile mettila in una ciotola e stemperala con qualche goccia di latte.

tumblr_p8gly4gx1n1r0awsqo2_1280

Spalma tutta la ricotta su una fetta della tua ciabatta.

tumblr_p8gly4gx1n1r0awsqo3_1280

Spalma la cioccolata sull’altra fetta.
Proporzione ricotta e cioccolata: la ricotta deve essere sempre il doppio della cioccolata. Altrimenti il suo gusto è troppo coperto ed è proprio inutile che ce l’hai messa.

tumblr_p8gly4gx1n1r0awsqo4_1280

Adagia la banana sopra la cioccolata. Più banana possibile: a me tutta non c’è stata.

tumblr_p8gly4gx1n1r0awsqo5_1280

Chiudi il panino e guarda che bellezza:

tumblr_p8gly4gx1n1r0awsqo6_1280

Siediti davanti a Fear the Walking Dead e strafogati guardando le avventure di Morgan Jones.
E ricordati: all life is precious. Cowabunga.

tumblr_p8gly4gx1n1r0awsqo7_1280
Magliette a tema.

Ciao e buona merenda!
E soprattutto buon Morgan Jones!

twd-finale-4-1427716209
Gif della vita.
garbage pail kids, Panini, Roba da fare a merenda, mentre guardi Bim Bum Bam

Sandwich Slobby Robbie, con KitKat.

Innanzitutto un cenno di amicizia agli amici salutisti che passano di qui.

tumblr_p84bcu9o7s1x5540co2_540
Gesti che escono dal cuore.

No, non ho ancora provato il panino preferito di Elvis, ma le mie sperimentazioni in fatto di schifezze stanno perfezionandosi così tanto che mi sento in dovere di condividere il mio ultimo sandwich alla Pail Garbage Kids.
La base di partenza, con burro d’arachidi e crema di marshmallow, già la conosci. Sentivo che si sarebbe potuto fare di più, molto di più. Che ci si poteva mettere dentro un KitKat, per esempio. E medita, perché questo è stato.

tumblr_p5kenhnzwl1qicspho4_400
Già.

Quindi sigla con la figurina raffigurante l’esempio di vita della giornata (ma pure dell’anno e del secolo e del millennio) e Go, go, go! 

tumblr_orln4oMLNG1vakv0po1_500.jpg
Slobby Robbie per un mondo migliore.

Per preparare un sandwich di Slobby Robbie hai bisogno di:

  • 2 fette di pane in cassetta. Io ho usato il panbauletto classico;
  • 30 grammi di burro d’arachidi. Come ormai sai io uso il Jif, in questo caso cremoso;
  • 20 grammi di crema marshmallow. Io uso Fluff.
  • un po’ di Frosties. Se hai degli altri cereali vanno bene pure loro, eh;
  • una spolverata di cacao amaro. Se vuoi usare il Nesquik sei liberissima di farlo;
  • Più di mezzo KitKat. Avrei voluto metterlo tutto, ma non ci stava.

Porta tutti gli ingredienti sul tavolo, insieme ad un piattino, un coltello ed un cucchiaino. Così non ti devi più alzare.

Spalma 30 grammi di burro d’arachidi su una fetta di pane e 20 di crema Marshmallow su un’altra.

tumblr_p8b1z9hhha1r0awsqo1_1280

Spezzetta il KitKat e mettilo sopra la fetta col burro d’arachidi.
Cospargi con il cacao amaro la fetta con la crema di Marshmallow e metti poi sopra un po’ di Frosties.

tumblr_p8b1z9hhha1r0awsqo3_1280
Fare casino con il cacao.

Chiudi il panino e schiaccia bene per fare aderire le due parti.
Guarda che porcata:

tumblr_p8b1z9hhha1r0awsqo4_1280

Bello, eh? Una bomba di zuccheri che ti durerà tutto il pomeriggio.

tumblr_p5kenhnzwl1qicspho3_400
Già.

Ciao e buona merenda!

Frullati e centrifughe, garbage pail kids

Bibitone alla banana.

Armati di coltello che oggi mangiamo frutta.

tenor
Vestiti anche così, mi raccomando la cravatta blu.

Un altro bibitone energetico, con però un po’ di dolcini sopra e di cacao. Perché troppo salutismo nuove gravemente alla salute.
Protagonista assoluta di oggi: la banana.

tumblr_nvnjr8at2b1sn4q8po1_250
I like bananas.

Go, go, go!

Per preparare due bibitoni alla banana hai bisogno di:

  • 120 grammi di banana;
  • 125 grammi di latte parzialmente scremato;
  • 125 grammi di yogurt bianco greco. Io ho usato il Fage – quello coi grassi – come sempre;
  • zucchero. Ne ho messo un cucchiaio, ma la porzione è variabile;
  • un po’ di cacao amaro per spolverare la superficie;
  • qualche dolcino da mettere sopra. Io ho usato dei mini marshmallows, ma puoi usare pure pezzi di cioccolata, smarties, M&M’s o quello che hai in casa. Pure cereali colorati tipo Froot Loops o Coco Pops. Non ci sono regole.

Prendi tutti gli ingredienti.
Taglia la banana a pezzetti.
In un boccale metti la banana, i 125 grammi di latte, i 125 grammi di yogurt.

tumblr_p7zjyuathi1r0awsqo1_1280

Trita tutto, brevemente, col mixerino ad immersione.

tumblr_p7zjyuathi1r0awsqo2_1280
Il Fage, quello coi grassi.

Ora prendi le fruste e mescola bene per 30 secondi o giù di lì, finché il composto diventa schiumoso.

A questo punto assaggia e, se è il caso, aggiungi un cucchiaio di zucchero. Rimescola con le fruste per farlo sciogliere in maniera uniforme.
Ripeti l’operazione se non ti sembra ancora abbastanza dolce.

Versa il latte in due bicchieri e spolverizza, usando un colino a maglie strette, con il cacao amaro.

tumblr_p7zjyuathi1r0awsqo4_1280

Cospargi con i dolcini che hai scelto e ci siamo:

tumblr_p7zjyuathi1r0awsqo5_1280

Bello, vero?
Ti senti molto euforica?

tumblr_p3b8fbauex1wkdbl8o1_r2_500
Tipo così.

Grabba una merendina e vai a vederti una bella puntata di Rocky Joe.

Ciao e buona merenda!

tumblr_p7zjyuathi1r0awsqo6_1280
E te, te ce l’hai il piatto dei Vendicatori?