Cipolle al forno con feta e scamorza.

Se decidi di mangiare quello che sto per proporti sappi che il giorno dopo puzzerai da fare schifo.

La gente reagirà così.

Però è un fetore che vale la pena affrontare, perché il piatto non è niente male.
Certo, nasce come antipasto ed il Kaiju ha voluto addirittura cenarci –  e forse come antipasto darebbe il meglio di sé – ma la differenza tra primi, secondi, antipasti e dolci da queste parti non è una differenza di cui fotte a qualcuno.

La ricetta è stata rubata ad Apriti Sesamo che è riuscita a rendere ottime delle semplici cipolle. Dimostrando che tutto è possibile.

Cattura.JPG

Tutte ‘ste righe solo per poter inserire questa foto.

Go, go, go!

Per preparare delle cipolle al forno con feta e scamorza, per due persone, hai bisogno di:

  • 4 o 5 cipolle bianche schiacciate. Credo tu possa usare qualsiasi tipo di cipolla, in realtà, ma il gusto potrebbe essere meno dolce, forse per una questione di omogeneità nella cottura. Io ne ho cucinate 4 schiacciate ed una normale ma non è che abbia sentito particolari differenze;
  • 200 grammi di feta;
  • qualche cucchiaino d’aceto di vino rosso;
  • poco zucchero di canna;
  • pepe nero;
  • abbondanti foglie di menta;
  • circa 300 grammi di scamorza affumicata;
  • poco olio per irrorare le cipolle.

Comincia ad accendere il forno alla massima putenza: 240 gradi.

Taglia testa e culo della cipolla, leva il primo strato esterno.
Ecco cosa devi ottenere:

Nel caso tu debba utilizzare cipolle bianche tonde, togli una grossa fetta del culo ed una grossa fetta della testa, in modo che risulti più o meno piatta.

Incidi profondamente ogni cipolla in 8 spicchi, senza tagliarla del tutto a pezzi (senza arrivare in fondo alla cipolla, insomma).

Disponile sulla teglia che hai scelto di usare e cominciamo a condirle.
Un cucchiaino abbondante d’aceto di vino rosso su ogni cipolla ed un po’ d’olio.

Infine una spolverata di zucchero di canna. Anche più abbondante di quella che vedi in foto:

Chiudi più possibile la teglia con della carta stagnola.

Inforna a 240 gradi per 40 minuti.
Nell’attesa prepara i formaggi: sciacqua la feta sotto l’acqua corrente e poi asciugala con un po’ di carta assorbente.
Taglia la scamorza a fette non troppo spesse.

Recupera le foglie di menta e mettile da parte.
Ecco l’aspetto delle cipolle dopo 40 minuti di cottura:

I tempi di cottura sono comunque indicativi: dipende dalla grandezza delle cipolle e da quale temperatura raggiunge il tuo forno. Nel caso, prolungala per un po’.

Ricopri le cipolle con i 200 grammi di feta, sbriciolandola con le mani. Poi cospargi con abbondantissima menta e spolvera col pepe nero.

Infine adagia sulla superficie le fette di scamorza. Dalla foto non si vede, ma poi io ho foderato praticamente l’intero gruppo di cipolle con il formaggio.

Inforna di nuovo, sempre a 240 gradi.
Le cipolle saranno pronte quando vedrai i formaggi sciogliersi. Ci vorranno circa dieci minuti. 
Ecco le mie:

Prepara le porzioni ed assaggia. Ecco il mio piatto:

Bello, eh?

Ti capisco perfettamente.

Ciao e buon appetito!

Annunci

Pasta pomodoro e mozzarella al forno.

Sarebbe proprio bello se potessimo usare ricotta e mozzarella di bufala, quando si preparano le robe al forno.

tumblr_oi8xkv0mzm1r3ht0mo1_400

Andremmo tutti in estasi, tipo così.

Purtroppo la ricotta di bufala cotta è fin troppo pesante e la mozzarella infinitamente carica di latte: rilascerebbe talmente tanto liquido che sputtanerebbe il risultato finale. E poi sì, tristemente pure lei, cotta, diviene piuttosto indigesta.

L’unica cosa che posso consigliarti è di non acquistare mai ricotte e mozzarelle industriali: niente Galbani e cose del genere. Cerca roba fresca, nel bancone formaggeria e salumeria, perché c’è la stessa differenza che passa tra una manzotin ed una bistecca al sangue.

Ti svelo il segreto segretissimo: più le materie di base che acquisti son buone, più il risultato finale del tuo spadellamento sarà mondiale.

tumblr_p7fkdie2us1spkrzio2_2501

Facendoti sentire così.

Ho rubato la ricetta di oggi a Luca Pappagallo e tra gli ingredienti troverai la mia amica sugna. Ti consiglio di non ometterla, perché conferisce al sugo un unto di fondo irrinunciabile.

Go, go, go!

tumblr_p6p9q6oxzt1qzm7s5o1_500

La mia dichiarazione d’amore verso questa pasta al forno.

Per preparare una pasta al forno con pomodoro e mozzarella, per due persone, hai bisogno di:

  • 180 grammi di pasta corta. Ho usato un misto di penne e mezze maniche, secondo me un formato col buco è adattissimo;
  • un barattolo di pelati. Uso Mutti che si comporta sempre benissimo, continuo a consigliarti di seguire il mio esempio;
  • una cipolla bianca (o mezza, se è enorme);
  • 25 grammi di sugna + un cucchiaio d’olio;
  • 150 grammi di ricotta di mucca;
  • circa 200 grammi di mozzarella di mucca. Bisogna coprire l’intero strato esterno, quindi ce ne vuole parecchia;
  • un po’ di foglie di basilico, un po’ di sale, burro per ungere la teglia;
  • 60 grammi di parmigiano, da usare in due momenti differenti.

In una padella metti un cucchiaio d’olio e i 25 grammi di sugna.

tumblr_p8mr27udvd1r0awsqo3_1280

Accendi la fiamma bassa e mentre il tutto si scioglie, trita la cipolla.
Aggiungila in padella.

tumblr_p8mr27udvd1r0awsqo4_1280

Falla stufare per circa 15 minuti, sempre a fiamma bassa, finché diventa caramellata:

tumblr_p8mr27udvd1r0awsqo5_1280

Aggiungi ora il barattolo di pelati ed un po’ di foglie di basilico.

tumblr_p8mr27udvd1r0awsqo6_1280

Schiaccia i pelati con il cucchiaio di legno, fino a spaccarli del tutto. Aggiungi un po’ di sale, senza però esagerare: alla fine ci sarà anche il parmigiano, che insaporirà. Mescola bene.

tumblr_p8mr27udvd1r0awsqo7_1280

Fai cuocere per circa 20-25 minuti, a fiamma medio bassa e girando spesso, fino a quando si sarà formata una salsa bella densa: per creare una buona pasta al forno ci vuole poco liquido, altrimenti si annacqua tutto.

Nel frattempo metti a bollire anche l’acqua della pasta e scolala molto al dente. 4 minuti prima del tempo indicato sulla confezione.

Gratta anche i 60 grammi di parmigiano e taglia a fette la mozzarella, su un piatto.

tumblr_p8mrs1cyox1r0awsqo2_1280

Niente tagliere per la mozzarella, che poi rovesci latte ovunque.

Intanto il sugo dovrebbe essere quasi pronto. Ecco come deve apparire alla fine:

tumblr_p8mr27udvd1r0awsqo9_1280

Metti i 150 grammi di ricotta in una ciotola piuttosto grande:

tumblr_p8mr27udvd1r0awsqo8_1280

Aggiungi nella ciotola metà del sugo che hai preparato e mescola bene.

tumblr_p8mr27udvd1r0awsqo10_1280

Ecco cosa devi ottenere:

tumblr_p8mrs1cyox1r0awsqo1_1280

Rovescia dentro la pasta e una cinquantina di grammi di parmigiano (lasciane giusto un po’ per spolverare la teglia verso la fine).

tumblr_p8mrs1cyox1r0awsqo3_1280

Mescola tutto benissimo, resistendo alla tentazione di assaggiare.

tumblr_p8mrs1cyox1r0awsqo4_1280

Inizia ad accendere il forno, 200 gradi modalità statica. 

Imburra la teglia che hai scelto di usare. Io ne ho scelta una piccolina ed è stata perfetta (21x21x5).
Se ti tocca preparare più pasta, dovrai usare una teglia più grande, creando due strati. In tal caso invece di inserire la mozzarella sulla superficie, mettila tra uno strato e l’altro di pasta, insieme ad un po’ di sugo (concludendo quindi solo con sugo e parmigiano).

Ma torniamo alla quantità per due persone.

Inserisci tutta la pasta nella teglia:

tumblr_p8mrs1cyox1r0awsqo5_1280

Ricopri con la mozzarella, in modo da foderare l’intera teglia.

tumblr_p8mrs1cyox1r0awsqo6_1280

Ricopri con la rimanente salsa che hai preparato:

tumblr_p8mrs1cyox1r0awsqo7_1280

Cospargi col parmigiano che hai lasciato da parte:

tumblr_p8mrs1cyox1r0awsqo8_1280

Adesso inforna. A 200 gradi per circa 30 minuti: si deve formare una bella crosticina. Controlla ogni tanto, che ogni forno funziona a modo suo.

Ecco la mia:

tumblr_p8mrs1cyox1r0awsqo9_1280

Lasciala riposare in forno per 15 minuti, che diventa più buona.
Se tutto è andato come avrebbe dovuto, ecco cosa dovresti avere davanti:

tumblr_p8mr27udvd1r0awsqo1_1280

Siccome sono molto orgogliosa del risultato, ecco un’altra foto:

tumblr_p8mr27udvd1r0awsqo2_1280

Ed un’altra, nella teglia:

tumblr_p8mrs1cyox1r0awsqo10_1280

Per essere una pasta al forno non è manco tanto lunga da preparare, dai. Ed il risultato è spettacolare. Lo senti tutto quell’unto, che ti fa sciogliere la roba in bocca? Ringrazia la sugna, è tutto merito suo.

Ciao e buon appetito!

Zucca al forno.

Quello che ti sto presentando è un contorno? Un secondo? Un piatto unico?
Mabbboh, io so solo che la mia tavola ogni sera è circa così:

giphy2

In questo caso non ci ho cenato, ma il piatto che ti sto per presentare ha fatto da accompagnamento ad un coniglio cotto nel vino.
Mi rendo anche conto che pure a te non frega un cazzo delle denominazioni e che hai solo una semplice quanto vitale richiesta: MANGIARE.

tumblr_ohto1o0gip1vmulg7o1_500

Ed ora ti accontento, stai calma.

Dunque metti a posto la cucina, lava i piatti che hai lì da tre giorni, se ti senti in forma puoi anche pensare di pulire i fornelli.
Oppure lascia tutto così ed iniziamo lo stesso, go, go, go!

tumblr_p3u9bsokao1wnpcrvo1_1280

Tanti cuori per questa immagine.

Per preparare della zucca al forno, per due persone, hai bisogno di:

  • 800 grammi di zucca (o più, la dose non è obbligatoria);
  • tre cucchiai di pangrattato + un altro cucchiaio per infarinare la teglia;
  • 2 cucchiai d’olio + un altro cucchiaio per la teglia;
  • rosmarino, sale, pepe;
  • 200 grammi di formaggio a scelta. Il mio consiglio è un formaggio saporito, come un gorgonzola, un provolone o una provola fresca. Ma va bene anche qualcosa di più dolce, come una cacioricotta di pecora. In questo caso ho usato un formaggio che non conoscevo che non era salato per niente. Temevo che il contrasto fosse troppo poco, ma il risultato è stato ottimo ugualmente. Quindi, vedi tu.

Scalda il forno a duecento gradi.
Taglia la zucca a dadini delle dimensioni che vuoi. Più saranno grandi, più impiegheranno a cuocere.

tumblr_p40yowec3q1r0awsqo1_1280

Metti la zucca in una ciotola e aggiungi due cucchiai d’olio, del sale e del pepe. Mescola tutto con le mani.
Aggiungi anche tre cucchiai di pangrattato e mescola ancora.

tumblr_p40yowec3q1r0awsqo2_1280

Cospargi una teglia da forno con un po’ d’olio e pangrattato.

tumblr_p40yowec3q1r0awsqo3_1280

Versaci dentro la zucca, cospargi con ulteriore pangrattato, appoggiaci sopra il rosmarino ed inforna.

tumblr_p40yowec3q1r0awsqo4_1280

Il tempo di cottura sarà variabile dalla quantità di zucca e soprattutto dalla dimensione dei cubetti. La mia ha impiegato più di 30 minuti a cuocere. Come sapere quando fermarsi: ogni tanto infilza con una forchetta, quando non fa più resistenza da lì in poi puoi pensare di spegnere. Dipende anche da quanto croccante la vuoi.

Mentre aspetti la zucca, taglia il formaggio. A dadini oppure, se è grattabile, a scaglie grandi ed enormi.
Più o meno a metà cottura (cioè quando la zucca comincerà ad ammorbidirsi in modo significativo) tira fuori la teglia e caccia dentro il formaggio. Un po’ all’interno (mescolando con un cucchiaio) e poi sulla superficie. Così:

tumblr_p40yowec3q1r0awsqo5_1280

Ricaccia dentro al forno e fai cuocere per il resto del tempo.
È pronta grosso modo quando ti pare, come ti ho già scritto.
La mia, alla fine, aveva questo aspetto:

tumblr_p40yowec3q1r0awsqo6_1280

Ed ecco una parte della porzione che ho trangugiato:

tumblr_p40yowec3q1r0awsqo7_1280

Una piccola parte.

Ed anche oggi si mangia.

tumblr_p3tsoi5dl51u1urgoo2_500

yeeeeee!

Ciao e buon appetito!