Pasta alla pizzaiola

Te lo dico subito, qui ci sono state delle difficoltà.
Pensavo fosse un piatto di merda e che non l’avrei mai trascritto qui sul blog, quindi ho buttato le foto del risultato finale.
Invece il problema (tanto per cambiare) erano i tempi di cottura e le dosi. L’ho rifatta, era buona, te la passo.

Ed una cosa: sfancula chiunque ti dica di usare la mozzarella fiordilatte al posto dei SILURI di mozzarella, quelli per pizza. Nei miei esperimenti sono tornata sui miei passi e la mozzarella fiordilatte cotta è insapore, inutile e manco fila. Insomma, un ammasso di calorie sprecate.

Go, go, go!

#glitch art di Warakami
Mi piace questa gif e la metto.

Per preparare una pasta alla pizzaiola, per due persone, hai bisogno di:

  • 180 grammi di pasta corta. Quando si preparano paste al forno è meglio comprare una pasta che indichi la cottura anche AL DENTE;
  • 150 grammi di mozzarella, altrimenti chiamata Siluro di Mozzarella;
  • 30 grammi di parmigiano;
  • 15 grammi di pangrattato;
  • 2 barattoli di pelati (potrebbe avanzare, ma uno non basta);
  • 10 grammi d’olio;
  • origano, sale;
  • 40 grammi (massimo) di capperi sottosale;
  • uno spicchio d’aglio.

Partiamo dal sugo di cui non ho manco una foto, ti tocca leggere.
In
padella metti 10 grammi d’olio ed uno spicchio d’aglio tritato (o schiacciato con lo spremiaglio nel caso fosse stagione). Fai soffriggere per un minuto, poi appena soffrigge in maniera decisa aggiungi i pelati.
Aiutali a distruggersi schiacciandoli con la schiumarola o un cucchiaio di legno, appena sono spappolati aggiungi sale ed un pizzico di bicarbonato per togliere l’acidità (anche due pizzichi, dato che il pomodoro è tanto).

Dobbiamo fare un sugo super ristretto e ci vorranno circa 25 minuti. A metà cottura aggiungi origano e capperi dissalati.

A fine cottura

Come di toglie il sale ai capperi? Si sciacquano una volta per togliere il grosso, poi si immergono in una ciotola e si lasciano a bagno per un minuto. Poi si sciacquano e si ripete l’operazione per tre volte.

Una volta che il sugo è pronto prepariamo la pasta, che dobbiamo scolare 4 minuti prima del tempo indicato sulla confezione. Come dicevo poco più sopra, per avere una pasta che non sia super collosa alla fine di tutta la preparazione, è meglio comprare una pasta che indichi i tempi per una cottura al dente. Quindi Cottura al dente 8 minuti? Preparazione in acqua 4 minuti. Facile.

Scola la pasta, mettila nella teglia che hai scelto di usare e condiscila con il sugo. Tenendo conto che ti servirà il sugo pure per fare uno strato tipo lasagna. Quindi non abbondare. Aggiungi anche 15 grammi di parmigiano.


Accendi il forno a 200 gradi.
Grattugia 150 grammi di Siluro di mozzarella e mettili sulla pasta.

Non è Siluro di Mozzarella (purtroppo)

Ricopri col sugo che hai lasciato da parte.


Infine mescola 15 grammi di parmigiano con 15 di pangrattato e caccia pure loro nella teglia.

Inforna a 200 gradi per 30 minuti.

Non lasciare riposare la pasta poiché l’unica cosa che otterresti è una pasta scotta e un sapore da autogrill (se ti piace tutto bene, se non ti piace sai le bestemmie dopo tutto questo lavoro?).

E basta, questo è tutto quello che so sulla pasta alla pizzaiola.
Ciao e buon appetito!