Gnocchi di patate al sugo.

È di nuovo quel momento là. Quel momento in cui hai faticato tutta la mattina, c’hai una fame della madonna e ti stai per avventare su qualsiasi cosa assomigli al cibo.

Hai così fame che ti mangi direttamente le confezioni con la roba dentro.

Quindi ecco una ricetta non ricetta, da farsi rigorosamente con gnocchi industrialissimi, che stanno nel frigo da chissà quanto e manco ti ricordi perché li hai comprati.
Una ricetta che puoi usare con tutti i tipi di gnocchi, pure quelli ripieni, quelli con le farine strani, quelli di.
Prepariamo gli gnocchi al sugo, con la passata di pomodoro.
Il tempo dell’acqua che bolle e puoi sfogare il tuo appetito incontenibile.

Go, go, go!

Come non capirlo.

Per preparare degli gnocchi di patate al sugo, per due persone, hai bisogno di: 

  • 500 grammi di gnocchi. Confezionati, che c’abbiamo fretta;
  • una cipolla bianca;
  • un cucchiaio d’olio;
  • sale, origano;
  • 400 grammi di passata di pomodoro;
  • un po’ di parmigiano da mettere su ogni porzione (non grattarne più di 60 grammi, che già così è tantissimo).

Metti l’acqua degli gnocchi a bollire.
Gratta il parmigiano e trita la cipolla.
In una padella versa un cucchiaio d’olio e cacciaci dentro la cipolla.

Falla soffriggere a fiamma medio bassa, fino a quando sarà morbida e colorata.
Versa poi i 400 grammi di passata di pomodoro. A questo punto aggiungi il sale e l’origano.

Ogni tanto mescola e fai cuocere il sugo per dieci minuti. Prolunga pure la cottura, se gli gnocchi non fossero ancora pronti. Se si asciugasse troppo, bagna con l’acqua degli gnocchi ed abbassa la fiamma al minimo.

Gli gnocchi sono pronti quando tornano a galla. Quindi cacciali nell’acqua (che avrai salato, nel frattempo) ed attendi che salgano.
Se ti sei dimenticato di tirarli fuori dal frigorifero caccia pure il coperchio, perché freddi come sono avranno smontato l’acqua.

Tirali poi fuori con una schiumarola e cacciali direttamente nel sugo. Falli saltare per un minuto, giusto il tempo per amalgamare gli ingredienti e poi spegni.

Prepara i piatti e cospargi ogni porzione con del formaggio grattugiato.
Ecco qui la tua fiera ricompensa per tutta la fatica mattutina:

Mangia, che te lo sei meritato.
Ciao e buon appetito!

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...