Primi

Linguine con le cozze

Stavo cucinando le cozze per sperimentare una roba formaggiata, quando mi è venuto un po’ il dubbio: ma non è che sul blog manca la ricetta della pasta con le cozze?

Momenti di grande riflessione.

E la risposta è stata sì, non si sa come cazzo sia possibile ma sì.
Dunque siamo qui per colmare questo grande vuoto, ma con delle foto un po’ a metà: siccome stavo preparando un’altra roba, non troverai traccia di prezzemolo o di pepe. Ma non importa, tanto ti dico dove inserirli e vai tra.

Il piatto è di una facilità disarmante, l’unico particolare è che cuoceremo gli spaghetti quasi crudi direttamente nel brodo delle cozze.

Un po’ come faresti coi noodles, per capirci.

Anche io avevo il tuo stesso dubbio: ma non è che poi viene troppo salata? Non ti preoccupare: no. 

Quindi Go, go go! e impariamo questo piatto facile facile.

Gif vintage motivazionale.

Per preparare delle linguine con le cozze, per due persone, hai bisogno di:

  • 180 grammi di linguine;
  • un chilo e mezzo di cozze;
  • un cucchiaio d’olio, pepe, abbondante prezzemolo, uno spicchio d’aglio;
  • facoltativo ma consigliato: pecorino da aggiungere sui piatti.

Si parte dal procedimento dell’impepata di cozze, che trovi qui con tutte le foto.

Ma te lo riassumo perché sono una persona comprensiva e so che avere tante pagine aperte ti fa pesare tanto il culo e surriscaldare il pc.

Pulisci le cozze togliendo le alghe ed il filetto che sporge da ogni guscio.
Trita abbondante prezzemolo: prezzemolo che userai in due momenti diversi, quindi quando dico abbondante, intendo abbondante.

In una pentola piuttosto capiente e di cui possiedi il coperchio metti le cozze (adagiale, sennò spacchi i gusci), uno spicchio d’aglio e del prezzemolo tritato ed un cucchiaio d’olio. Aggiungi un fottio di pepe.

Copri con il coperchio e fai cuocere le cozze a fiamma piuttosto alta. Ci vorranno pochissimi minuti e le cozze sono pronte quando si aprono. Ovviamente gira il tutto almeno una volta, così pepe, aglio e tutto il resto vengono mescolati bene tra i molluschi.
Ecco come saranno a fine cottura:

Metti le cozze in una ciotola e travasa il loro liquido in un pentolino filtrandolo con un colino a maglie fitte. Puoi anche non farlo, ma serve: quest’operazione ti permette di levare gran parte della sabbia e possibili pezzettini di corazza. Leva anche l’aglio, ha esaurito il suo scopo.
Tieni questo brodo in caldo, chiudendo con un coperchio.

Metti l’acqua della pasta a bollire, ma non salarla.
Mentre attendi, sguscia tutte le cozze.

A questo punto vai a leggere i minuti indicati sulla confezione della pasta: le linguine dovranno stare nell’acqua per tre minuti, giusto il tempo di ammorbidirsi. Poi dovrai cuocerle al dente in padella con il liquido delle cozze e nell’ultimo minuto aggiungerai le cozze. A me la pasta piace al dente, quindi se il pacco indica 10 minuti canonici, io so che in realtà a 7 è già quasi pronta. Ognuno però si faccia i suoi conti, che magari per te così è cruda.

Comunque, una roba alla volta che sennò mi vai in confusione.

Sei un po’ esagerato, ma capisco: troppe informazioni tutte insieme.

Cala le linguine nell’acqua bollente NON SALATA: ci penserà il liquido delle cozze ad aggiungere sapidità. Se cacci sale anche anche nell’acqua poi ti tocca chiamare il ristorante cinese.
Conta tre minuti e nel frattempo porta a bollore il liquido delle cozze.

Scola la pasta senza buttare l’acqua, perché magari potrebbe servirci.
Caccia le linguine in padella, insieme ad abbondante liquido delle cozze.

Fai cuocere a fiamma medio alta, girando con delle pinze di continuo. Se l’acqua dovesse evaporare, aggiungine altra. Sconsiglio di usare la totalità del liquido delle cozze tutto insieme perché potrebbe essere abbondante e noi non dobbiamo mangiare una minestra. Aggiungine a mestolate, mano a mano che serve. Quello in più tienilo in caldo nel suo pentolino, con coperchio ed una fiamma bassa bassa (sennò fai evaporare tutto).

Nel caso in cui il liquido delle cozze non fosse sufficiente per completare la preparazione, aggiungi l’acqua della pasta. Ma non dovrebbe essere necessario.

Vedrai che, grazie all’amido rilasciato dalla pasta, si formerà una specie di crema.
All’ultimissimo minuto di cottura aggiungi anche le cozze sgusciate.

A questo punto, anche se non lo vedi in foto, aggiungi un’altra manciata di prezzemolo ed ulteriore pepe.

Se sei coraggioso ed un po’ di me ti fidi, ti consiglio di provare l’accostamento col pecorino: una spolverata abbondante sopra e vedrai che non te ne penti.

Finito. Puoi impiattare, mangiare e no, niente foto finale perché te l’ho detto che stavo cucinando un’altra roba.

Ciao e buon appetito!

Se non hai la foto del piatto finito metti quella di una pizza, tanto va bene uguale.
Annunci

Un pensiero riguardo “Linguine con le cozze”

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...