Secondi

Scottona al vino.

Verrà il giorno in cui ne avrò così pieni i coglioni che uscirò di casa ed andrò a trovare una di quelle che, grazie al suo simpaticissimo ed originalissimo blog di cucina, mi ha fatto mangiare male. Rovinandomi – l’altrimenti splendida – giornata.

Possibili risvolti dell’incontro.

Volevo mangiare del manzo cotto nel vino, ma non è che avessi molta voglia di stare davanti al fornello per sei ore. Anche perché, al posto di pezzi già teneri, a quel punto mi mettevo lì ad attendere la madonna ed il peposo, che ha bisogno almeno di tre ore di cottura.

Volevo del manzo cotto in una quarantina di minuti scarsi ed avevo trovato pure la ricetta.
Peccato che fossero tutte menzogne e già dopo pochi minuti dall’inizio della preparazione mi sono resa conto che l’attesa sarebbe stata eterna.

E già avevo cominciato con i cristi.

Il fatto è che io c’avevo fame. Ma fame vera. Era il quarto giorno di dieta ipocalorica abbinata a palestra massacrante, quindi io l’unica cosa che volevo era sbranarmi una mucca intera, anche cruda, ma farlo subito.
Purtroppo ho impiegato un’ora e mezza ad avere la cena pronta ed è stato un susseguirsi di incazzatura, depressione, incazzatura e depressione fino a quando ho masticato il primo pezzetto.

Mi ricorda qualcuno.

Quindi sei avvisata: il piatto che ti sto per preparare è buonissimo e necessita di poco lavoro. Però è un po’ lunghetto da preparare, soprattutto in un momento in cui fa un caldo boia e nessuno ha voglia di stare in cucina più del necessarissimo. Necessarissimo che di solito si traduce in Apro il frigo e mangio un gelato. 

Go, go, go! e mi raccomando: mettiti ai fornelli un paio d’ore prima di essere abbattuta dalla carogna dalla fame, altrimenti te ne pentirai.

Uno che se ne è pentito.

Per preparare la scottona al vino, per due persone, hai bisogno di:

  • 4 fette di girello di scottona da circa 150 grammi l’una;
  • 400 grammi di Chianti o altro vino rosso simile;
  • una cipolla bianca grossa;
  • 40 grammi d’olio + un paio di fili per condire ulteriormente;
  • pepe nero, sale.

Partiamo con le presentazioni. Pizzakaiju è lieta di introdurti al girello di scottona:

Ciao.

Puoi usare un altro tipo di carne? Sì, se riesci a trovare un taglio che ti permetta di avere uno spessore adeguato (spessore che potrai osservare nelle successive foto).
Altrimenti dovrai cambiare proprio la ricetta: meno vino e, di conseguenza, meno tempo di cottura.

Non ho una foto dell’operazione, ma devi incidere la carne ogni pochi centimetri per non farla arricciare o gonfiare (usando un coltello o un paio di forbici).

Un po’ come abbiamo fatto ai tempi della porchetta, di cui ti metto la foto così ci capiamo:

Tagli di questo genere.

Taglia la cipolla a fette spesse:

Versa i 40 grammi d’olio in una padella di cui possiedi il coperchio e che possa contenere tutta la carne. Sopra l’olio disponi le fette di cipolla e condiscile con un filo d’olio, un po’ di pepe e di sale.

Metti la scottona sopra la cipolla, condendola con un altro filo d’olio, sale e pepe.

Versa i 400 grammi di vino. La carne non sarà del tutto coperta ma va benissimo così.

Ora metti il coperchio ed accendi la fiamma. Usa una fiamma media fino a quando il vino comincia a bollire, poi abbassala al minimo (o comunque usa una fiamma che permetta il sobbollore).
Non togliere mai il coperchio più del tempo necessario per controllare che accade là dentro, non alzare mai la fiamma e non muovere mai né cipolle né carne. Se vuoi puoi girare la scottona dopo 40 minuti di cottura, ma non è fondamentale.

Il tutto sarà pronto quando il vino sarà stato assorbito ed evaporato e ci vorrà parecchio: io ho impiegato circa un’ora e mezza.

Quando vedi che il vino è evaporato parecchio, togli il coperchio e concludi la cottura a cielo aperto, sempre a fiamma bassa.
Il risultato finale deve essere tipo questo:

Prepara i piatti e versa il sughetto con le cipolle sopra ogni porzione.
Ecco cosa dovresti avere ottenuto, dopo tanto sudare:

Ciao e buon appetito!

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...