Torta salata con speck cotto, carciofi e scamorza.

Qui urge aggiornare più spesso.

Sto cucinando, tanto e bene, e sto sperimentando anche di più. Che poi sperimentare significa anche solo preparare una roba che non ho mai fatto, come la torta salata che ti sto per dare. Solo che qui non ci sto più dentro: sto accumulando troppa roba. Tra foto, appunti e pagine varie sto cominciando a fare confusione. Quindi preparati, che romperò il cazzo non più a giorni alterni, ma EVERY DAY.

tumblr_oxcnoatsmu1vaqoiqo1_400

Ok, ok, la smetto di straparlare.

Oggi prepariamo la nostra prima torta salata. È facile, non ci vogliono mille anni ed il risultato è ottimo. Tranquilla che non ho intenzione di farti sbattere per preparare la pasta sfoglia. Già fatta è il nostro motto.

tumblr_oy6sdskwrh1vtnv5po1_500

Tina approved.

Ho preso spunto da Zenzero e Limone, anche se poi ho cambiato parecchie cose. Non perché non fosse giusto, avevo soltanto in mente un risultato diverso.

Iniziamo. Go, go, go!

Tutta la ricetta è pensata per una pasta sfoglia del diametro di 32 centimetri (che magari sono tutte così ma io sono il Re degli Ignoranti e non lo so).

Per preparare questa torta salata, per due persone, hai bisogno di:

  • un rotolo di pasta sfoglia (compra quella che vuoi);
  • 300 grammi di carciofi (come sai, uso quelli surgelati);
  • 150 grammi di speck cotto (o di un altro salume che ti piace);
  • 250 grammi di ricotta (se la trovi di bufala è anche meglio);
  • 2 uova;
  • 150 grammi di scamorza affumicata;
  • parmigiano grattugiato (una cinquantina di grammi);
  • aglio, prezzemolo, olio, pepe.

Comincia a preparare i carciofi. Non hai bisogno di mie direttive: se li compri freschi sai meglio di me come fare, quelli surgelati hanno le istruzioni scritte sopra.

Io li ho cotti con un cucchiaio di olio ed uno spicchio d’aglio. Eccezionalmente, l’aglio l’ho lasciato intero e l’ho levato a fine cottura: in forno, con ricotta ed il resto, secondo me non c’entrava una ceppa. Sempre a fine cottura ho aggiunto un po’ di sale e del prezzemolo tritato.

Lascia raffreddare i carciofi nel tegame dove li hai cotti, tanto abbiamo un bordello di roba da preparare e c’è tempo.

tumblr_oy88etpgfx1r0awsqo1_1280

carciofi.

In una ciotola metti le uova, la ricotta, il sale ed il pepe. Mescola bene. Devi ottenere una crema omogenea.

tumblr_oy88etpgfx1r0awsqo3_1280

Taglia la scamorza a dadini non troppo grandi.

tumblr_oy88etpgfx1r0awsqo4_1280

Abbiamo tutti gli elementi, quindi prima di iniziare ad assemblare la torta accendi il forno: modalità statica e la temperatura è scritta sulla pasta sfoglia che hai acquistato. Nel mio caso, 200 gradi.

Apri la pasta sfoglia. Non togliere la carta da forno in cui è avvolta, perché la mettiamo direttamente nella teglia:

tumblr_oy88etpgfx1r0awsqo5_1280

No, non ti tratto come un pirla: è che la prima volta è tutto oscuro, quindi è meglio essere chiari.

Bucherella tutta la superficie e i bordi con una forchetta.

Fodera il fondo con lo speck cotto:

tumblr_oy88etpgfx1r0awsqo6_1280

Ora metti i carciofi (privati dell’aglio, mi raccomando). Non serve tritarli, basta che siano a pezzi:

tumblr_oy88etpgfx1r0awsqo7_1280

Adesso copri tutto con la crema di ricotta, aiutandoti con un cucchiaio:

tumblr_oy88etpgfx1r0awsqo8_1280

The Spoon.

Cospargi con la scamorza:

tumblr_oy88etpgfx1r0awsqo9_1280

Infine ripiega i bordi verso l’interno e copri la superficie rimanente col parmigiano:

tumblr_oy88etpgfx1r0awsqo10_1280

Ormai ci siamo.
Inforna per circa 30 minuti (dovrà formarsi una bella crosticina) e dovresti avere ottenuto questo risultato:

tumblr_oy88kgsxvh1r0awsqo1_1280

Merita una foto pure l’interno, con tanto di sponsor:

tumblr_oy88kgsxvh1r0awsqo2_1280

Ti consiglio di prepararla la mattina (o il primo pomeriggio) per la sera, poiché è più buona dopo un po’ di tempo (consiglio valido per quasi tutto quello che si cucina nel forno).

Ed anche per oggi abbiamo finito.

tumblr_oxzwj8hnml1vaqoiqo1_400

Sì, possiamo tutti andare a fanculo.

La prossima volta prepareremo una semplicissima pasta fresca con broccoli e salsiccia. Semplice ma definitiva, eh, che una volta hai assaggiato questa non credo cambierai più ricetta.

Ciao!

Annunci

Un pensiero su “Torta salata con speck cotto, carciofi e scamorza.

  1. Pingback: La schiacciata di patate di Mister Creosote – La cucina e le bestemmie di Pizzakaiju

I commenti sono chiusi.