Primi

Orecchiette fresche con fave e piselli

Alla fine, nonostante i cristi e le madonne lanciati contro di loro, le fave si sono riscattate.

Abbiamo già cucinato un contorno e mi era piaciuto parecchio. Questa volta dominano in un primo, accompagnate da piselli e pomodoro. L’unica roba è che le fave io te le consiglio surgelate, perché fresche ti fai un mazzo tanto e potresti anche lavorare tante ore per non ottenere niente di buono.
No, non mi paga La valle degli orti.

tenor
Ma alla fine chi se ne frega se son surgelate o fresche, basta che si mangia. E bene.

Iniziamo.
Per preparare le orecchiette con fave e piselli, per due persone, devi avere:

– 250 grammi di orecchiette fresche;
– 200 grammi di fave;
– 200 grammi di piselli;
– un pomodoro da insalata, piuttosto grande;
– uno spicchio d’aglio, peperoncino, un cucchiaio di olio

Innanzitutto dobbiamo bollire fave e piselli surgelati. Le fave impiegano parecchio (almeno 20 minuti), i piselli pochissimo. Quindi sala l’acqua, metti prima le fave e poi getta dentro pure i piselli, verso fine cottura delle fave. Tira fuori tutto dall’acqua utilizzando la schiumarola, così usi la stessa acqua per cucinare la pasta.

Una volta che piselli e fave sono pronti, in una padella fai soffriggere – nel solito cucchiaio di olio – uno spicchio d’aglio tritato e il peperoncino. Dopo pochi minuti aggiungi i legumi (sono legumi? Va beh, aggiungi fave e piselli, ci siamo capiti).

giphy
Ti stupisci perché non so un cazzo? Davvero?

Taglia il pomodoro a pezzetti ed aggiungi anche lui.

tumblr_ot2h0bzaaj1r0awsqo2_540

Fai cuocere tutto per circa 5-10 minuti, finché il pomodoro si sarà ammorbidito.

Ti fermi quando ha questo aspetto:

tumblr_ot2h0bzaaj1r0awsqo3_540

Prepara la pasta (ricordati sempre di mettere il coperchio sui sughi se non hai ancora raggiunto un livello di coordinazione tra condimento e pasta) e girala in padella insieme a tutto il resto. Se sono riuscita a spiegarmi, dovresti avere ottenuto questo risultato:

tumblr_ot2h0bzaaj1r0awsqo5_540

Secondo me è mondiale e per ora è la migliore sperimentazione con la fava (anche se devo provare ancora la frittata, su cui ripongo tantissime speranze).

Eccomi, mentre slaccio il grembiule per poter sbafare con più comodità:

tumblr_ot2h0bzaaj1r0awsqo4_540
Ma ora che è arrivata la roba del trasloco, ho di nuovo il mio grembiule di superman.

La prossima volta avrai un po’ una ripetizione, perché metterò la ricetta della pasta con ricotta di bufala. Siccome però l’ho sempre quasi cucinata, aggiungendo parmigiano, noci ed altre cagate, mi sembra giusto mettere la ricetta base, quella che mi ha spinto ad aprire questo blog (maledette siano tutte le casalinghe di voghera che cuociono la ricotta).

Ciao!

Annunci