Contorni, Insalate, Secondi, Secondi di mare

Insalata di patate e salmone affumicato + calamaro alla piastra

Mentre ascolto Jovanotti e non c’ho voglia per niente di aggiornare perché è uscito il nuovo numero di Spider-man e non vedo l’ora di potermelo leggere, penso che non vi meritate tanto ozio e quindi niente, mi tocca: ricetta serale. Sgrammaticata, a ritmo di musicadimmerda che però a me piace e quindi non mi rompete.

schermata_2015-06-25_a_15.41.41.png
Da grande voglio essere così.

E vi dirò di più: mi piace pure Vasco Rossi. E ringraziate Amon che mi faccia cagare almeno Ligabue, sennò vi linkavo troppo Urlando contro il cielo, magari in versione Spot della Smemoranda (roba che ricordo solo io, dato che sul tubo non esiste).

tumblr_or8f55pjxf1vaqoiqo1_400
Nel suo audiolog, Scotty ha cantato Sally a squarciagola, con tanti eeeeeeeeh urlati tra le lacrime.

Che cuciniamo? Un’insalata di patate e salmone affumicato da abbinare ad un calamaro alla griglia/piastra/chiamalacomevuoi.

Per preparare il tutto, per due persone, hai bisogno di:
– 2 calamari;
– qualche cucchiaio di olio;
– 150 grammi di salmone affumicato;
– 500 grammi di patate;
– una buccia di limone;
– prezzemolo, pepe, sale.

Inizia lessando le patate. Devi lavarle, pelarle e tagliarle a pezzetti. Poi le metti in acqua fredda (col sale), aspetti che l’acqua inizi a bollire e conti circa 8 minuti. Controlla comunque lo stato di cottura con una forchetta, poiché dipende dal tipo di patata e dalla grandezza dei cubetti. Ma questi sono circa i tempi per lessarle.

tumblr_osmnoxmm1c1r0awsqo2_540
Tocchetti grandi così, nel mio caso.

Mentre attendi le patate, grattugia la buccia del limone.

In una tazzina metti un paio di cucchiai di olio, il prezzemolo tritato, il pepe ed il sale. Tu chiamala, se vuoi, emulsione.

tumblr_osmnoxmm1c1r0awsqo1_540

In una insalatiera caccia tutti gli elementi: le patate bollite, la buccia del limone, l’emulsione e il salmone affumicato tagliato a pezzetti.
Se risulta troppo secca, aggiungi ancora un cucchiaio di olio. Dovresti avere ottenuto questo risultato:

tumblr_osmnoxmm1c1r0awsqo3_540

Adesso passiamo al calamaro, che tanto l’insalata più è fredda e meglio è.
Ecco la bestia:

tumblr_osmnoxmm1c1r0awsqo4_540
Non devi fare niente, perché ci pensa il pescivendolo a pulirteli. Quello che devi fare è mettere un cucchiaio di olio sulla piastra, alzare la fiamma al massimo e, quando è roventissima, cacciare sopra il calamaro. Bastano pochissimi minuti per prepararlo e meno cuoce e meglio è, sennò si indurisce.

Ti posto qualche immagine per farti comprendere l’operazione. Il tuo compito è solo quello di girarlo per diverse volte.

tumblr_osmnoxmm1c1r0awsqo5_540

tumblr_osmnoxmm1c1r0awsqo6_540

tumblr_osmnoxmm1c1r0awsqo7_540
Ora è proprio pronto.

Penso che le foto spieghino meglio di ogni mia parola del menga. Si sbruciacchia, si piega su se stesso, ma non cambia più di tanto colore. 2 o 3 minuti  per lato dovrebbero essere più che sufficienti.

Ed ecco il nostro piatto:

tumblr_osmnoxmm1c1r0awsqo8_540
Roba che al ristorante ti chiedono 18 euro così, per crudeltà.

Al prossimo aggiornamento prepareremo un altro contorno: fave e pancetta.

Ciao!

Annunci