Primi

Spaghetti con olive nere, pomodorini e origano.

Dai che, come dicono tutte le blogger di grido, è venerdì e possiamo andarcene tutti liberamente a fanculo.

Cattura.JPG
Anche Capitan America cerca una frase ad effetto per levarsi dai coglioni.

Un’ultima ricetta prima dei saluti generali. Facile, veloce e con un componente soltanto che conta: l’origano.
Stavo guardando Takeshis’ e così come io gioco a fare il giapponese mangiando il risotto con le bacchette, Kitano giocava a fare l’italiano mangiando gli Spaghetti con Napoli con la forchetta. E guardandolo strafogarsi di pasta al sugo, m’è venuta voglia pureamme.

000e66a8 (2).jpeg
La scena colpevole.

Quindi vai di olive, pomodorini e via.

Ingredienti per una pasta per due persone:

– 180 grammi di spaghetti;
– uno spicchio d’aglio;
– 150 grammi di olive nere;
– 400 grammi di pomodorini;
– sale, pepe, un cucchiaio di olio;
– origano a quintalate.

Per le olive, evita sempre quelle in barattolo che tanto sanno di acqua. Di solito io compro quelle già condite dal salumiere. E procurati un denocciolatore, che è lo strumento più utile al mondo dopo la schiumarola e il nullificatore assoluto.

tumblr_opgydezgyj1r0awsqo1_400
Nel caso volessi acquistarlo, ecco il Nullificatore.

Metti l’acqua della pasta a bollire.
In una padella fai soffriggere in un cucchiaio di olio l’aglio tritato e intanto taglia i pomodorini a pezzetti. Aggiungili in padella e cuocili a fuoco medio.

tumblr_opgyjauzdf1r0awsqo1_1280

Nel frattempo denocciola tutte le olive e taglia ognuna di loro in 2 parti. Aggiungile al sugo.

tumblr_opgysduytk1r0awsqo1_540
Fai cuocere per qualche minuto, fino a quando i pomodorini non sono spappolati. Aggiusta di sale e pepe e, quando la pasta è pronta, caccia tutto in padella.

tumblr_opgysduytk1r0awsqo2_540

A questo punto aggiungi una quantità proibitiva di origano. Quanto ne vuoi, quanto ti piace, non ci sono regole.
Io ne ho messe circa dieci tonnellate e sono stata tanto contenta.
Dovresti avere ottenuto questo risultato:

tumblr_opgysduytk1r0awsqo3_540
Non vinceremo il premio Pulitzer per questa foto.

Settimana prossima parleremo di accostamenti particolari come carciofi e pistacchi, di asparagi e salmone fresco e soprattutto di qualcosa che ho già insultato in precedenza ma che ogni tanto mi ritrovo a usare: il tonno in scatola.

Pizzakaiju è con voi!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...