Primi

Fusilli con ricotta di bufala e noci

Quando Woody Allen si è messo ad elencare le robe per cui vale la pena vivere, tra Marlon Brando e Potato Head Blues si è dimenticato di inserire la cosa più importante di tutte: la ricotta.

Escludiamo subito l’escludibile: non sto di certo parlando della ricotta confezionata (che sa di gesso), né della ricotta di pecora (che sa di calce), tanto meno di quella di mucca. L’unica ricotta che per me esiste e che rende il multiverso un posto da preservare è quella di bufala.
Voglio sperare che tutte le volte che un blogger (di solito casalinghe Yummy Yummy che si leccano i baffi quando preparano i piatti golosi e stuzzicanti) distrugge la ricotta CUOCENDOLA e buttandoci dentro triti di erbe a caso sia perché ha comprato quella che non sa d’un cazzo, quella che fa giusto cremina, che se mettevi la panna facevi meglio. Altrimenti dovrebbe essere considerato un crimine verso l’umanità tutta. Quando una ricotta di bufala viene torturata, una parte di me soffre con lei, per solidarietà.

reed.JPG
Stanco delle torture alle ricotte di bufala, Wolverine cerca di risolvere la situazione chiamando Dio.

Oggi imparerai a preparare una pasta con la ricotta. Questa volta l’ho fatta quasi elaborata, aggiungendo noci e parmigiano, ma sappi che è mondiale già da sola e che se vuoi fermarti prima di aggiungere questi due elementi hai la mia benedizione.

Ingredienti per una pasta per due:

– 180 grammi di fusilli;
– 250 grammi di ricotta di bufala;
– 50 grammi di parmigiano grattato grosso + altro parmigiano a piacere;
– 50 grammi di noci tritate;
– sale, pepe.

Metti l’acqua della pasta a bollire, ché sarà velocissimo.
Trita le noci, senza polverizzarle. Pezzetti belli grossi.

DSC03231.JPG

Gratta 50 grammi di parmigiano con i buchi grossi della grattugia. Il formaggio grattugiato più è in polvere e meno ha sapore e più si amalgama al resto. In questo caso il nostro scopo non è formare una cremina uniforme, ma avere del formaggio che crei un leggero contrasto. Quindi scaglie grandi, così:

DSC03238
Foto riciclata da un’altra ricetta.

E adesso veniamo alla gestione della ricotta di bufala.
Innanzitutto fai come me e comprane un po’ di più, così puoi permetterti di mangiartene qualche cucchiaio (sbavando, come sempre).
Poi metti la rimanente ricotta in una ciotola di plastica. Non devi MAI metterla sul fuoco, altrimenti si caglia e si distrugge.

Ed il mio consiglio – consiglio valido per ogni ricetta – è quello di lavorarla a temperatura ambiente (buona regola sarebbe quella di levare la roba dal frigo almeno tre o quattro ore prima del pasto).

Una volta messa la ricotta nella ciotola, con un mestolo prendi un po’ di acqua della pasta e cominci a creare una cremina. Aggiungine poca per volta, poiché qui se sbagli non si può più tornare indietro. Devi arrivare ad avere una consistenza cremosa ma non liquida.

DSC03239.JPG
Punto di partenza.
DSC03241.JPG
Punto di arrivo. Con già le noci dentro.

Una volta formata la cremina, aggiungi le noci tritate e il parmigiano a scaglie.
Se ti sembra che la crema si sia addensata, aggiungi dell’altra acqua (ma in quantità di CUCCHIAI e non di MESTOLI INTERI. Ripeto ciò che è essenziale: deve essere piuttosto densa, non liquida).
Aggiusta di sale e pepe e poi cacciaci la pasta dentro.

Se hai fatto tutto giusto, dovresti avere raggiunto questo risultato:

DSC03247.JPG

Aggiungi dell’altro parmigiano sopra, se vuoi, e mangia. Fai attenzione, perché è così buona che il gatto cercherà di rubarti il piatto.

DSC03253.JPG
Gupi Porcodio si lecca i baffi, come le casalinghe Yummy Yummy.

Ora hai il potere e, per favore, non mandarmi foto di ricotte cagliate ché mi sento male.

Appuntamento a domani, con un piatto di spaghetti con pomodorini, olive e una quintalata di origano.

Annunci

2 thoughts on “Fusilli con ricotta di bufala e noci”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...